Edrev (Verde Cordero di Montezemolo)
Edrev (Verde Cordero di Montezemolo)

Firenze, 17 novembre 2017 - "Se guardo indietro nel tempo non riesco ad individuare un inizio. E’ come se fosse successo tutto in un attimo: prima del quale niente esisteva ma dopo il quale tutto era inevitabilmente quello che era. Ho fatto una scelta, ma non ricordo il momento in cui questa è avvenuta, perché quando l’ho razionalizzata ne ero già sicura, e il primo passo era stato fatto". Così Verde Cordero di Montezemolo, meglio conosciuta come Edrev, e poche parole per presentare la sua nuova mostra a cura di Michela Eremita «Cammino distratto» inaugurata a C2contemporanea2, in via Ugo Foscolo, 6 a Firenze.

Una mostra da vedere dove è visibile in anteprima un nucleo di lavori eseguiti per l’occasione da Edrev che nonostante la giovanissima età – è del 1995 – riesce in varie dimensioni e con tecniche diverse, tra carta, la tela e feltro a comunicare il suo segno delle emozioni.

Formata all’Accademia di Brera, l’artista ha all’attivo importanti esperienze espositive condivise con il Gruppo Apolide. Nelle sue opere la ricerca si concentra sull’approfondimento di un linguagio artistico che prima di tutto si confronta con il sé, con l’io dell’artista e che intraprende un cammino pieno di incognite da cui la necessità di questo nuovo codice d’arte. Ingresso libero.