Gioco da tavolo
Gioco da tavolo

San Casciano Val di Pesa (Firenze), 13 luglio 2020 - E' un nuovo modello di percorso ludico-culturale, quello lanciato dall'amministrazione comunale di San Casciano, per accogliere e ricordare le storie delle donne di ieri.

Perché le figure femminili tornino ad essere visibili nelle case, nei territori e nella memoria di tutti, anche attraverso percorsi di intitolazione delle strade, la Commissione Pari Opportunità del Comune di San Casciano propone un'attività all'aperto con la quale mettere in gioco la memoria di ragazze e ragazzi, famiglie e cittadini. È il Memory Street International, una versione tematica del gioco di memoria da tavolo che prevede l'accoppiamento di carte. Abbinare una donna che si è distinta nel mondo culturale, scientifico, artistico, storico-politico e letterario, ad una targa con la rispettiva intitolazione di strada nel mondo.

Questo lo scopo del gioco a squadre che si svolgerà giovedì 16 luglio alle ore 21,15 in piazza Oreste Carlini in collaborazione con il Centro Commerciale Naturale "La dolce gita".
"L'idea del gioco - spiega la presidente della Commissione Pari Opportunità Paola Malacarne - nasce da una riflessione condivisa con gli studenti della scuola secondaria di primo grado Ippolito Nievo, coinvolti in un progetto di intitolazione di una nuova strada nel Comune di San Casciano. Con loro abbiamo constatato che le donne, nonostante il grande contributo dato alla costruzione della civiltà, godono di scarsa considerazione, sono percepite come invisibili. Diventa dunque essenziale non solo condividere un percorso di comunità che colga il senso di disparità e tenti, attraverso l'interazione, di superarlo nel contesto della quotidianità, nella dimensione sociale, educativa e professionale, ma lavorare con costanza su un'attenta ricognizione toponomastica, oltre che sul linguaggio e sulla comunicazione di genere".

Elaborato dall'Associazione Toponomastica femminile, il gioco seguirà lo svolgimento del memory tradizionale in cui, a turno, le squadre gireranno due tra le 80 carte coperte cercando di formare la coppia targa-volto. Vincerà la squadra che riuscirà a realizzare il maggior numero di coppie. Ogni squadra potrà chiedere l'aiuto del pubblico per tre volte. La gara è rivolta a tre squadre di ragazze e ragazzi dai 9 ai 14 anni per un massimo di 15 componenti. Il percorso ludico si svolgerà nel rispetto delle linee guida sulla sicurezza stabilite del governo. È richiesta la prescrizione entro mercoledì 15 luglio alle ore 19 telefonando al numero 340 2546574 o contattando paola.malacarne@gmail.com. La premiazione della squadra vincitrice si terrà alla presenza del sindaco Roberto Ciappi e dell'assessore alle pari opportunità Consuelo Cavallini con la consegna di alcuni riconoscimenti offerti dal Centro Commerciale Naturale di San Casciano La dolce gita e dai circoli Arci e Acli.

"La commissione Pari Opportunità muove i suoi primi passi - aggiunge l'assessore Consuelo Cavallini - e lo fa con un gioco divertente che dialoga in piazza con la comunità e riflette sull'importanza di conservare la memoria pubblica e sviluppare il senso condiviso legato alla cultura di cittadinanza. La volontà è che San Casciano si faccia interprete di un percorso che accolga e integri, un luogo fatto di donne da ascoltare, di linguaggi e bisogni da far esprimere, di storie da narrare in modo da imprimere nella memoria della comunità il valore dei diritti delle donne. La toponomastica femminile, intrecciata all'attività didattica ed educativa, è uno strumento utile ad affermare nell'immaginario collettivo il ruolo delle donne, a renderci tutti più accoglienti e consapevoli".