Educare nella quotidianità e nell'emergenza
Educare nella quotidianità e nell'emergenza

San Casciano Val di Pesa (Firenze), 13 maggio 2021 - Dopo il successo della prima edizione, organizzata lo scorso anno nei primi mesi della pandemia, il carnet di appuntamenti virtuali rivolti alle famiglie a sostegno della genitorialità torna a dispensare consigli, a stimolare riflessioni, a offrire strumenti utili per la gestione dei propri figli nel difficile contesto dell’emergenza.

L’iniziativa “Educare nella quotidianità”, promossa e organizzata dal Comune di San Casciano, in collaborazione con l’Istituto comprensivo Il Principe, Villa Lorenzi e Cooperativa Arca, prende il via giovedì 13 maggio con un ciclo di quattro incontri on line rivolti alle famiglie con figli di diversa fascia di età, dalla prima infanzia all’adolescenza. Il progetto vede il coinvolgimento diretto degli esperti del settore, tra cui pedagogisti, psicologi, docenti universitari, che si mettono a disposizione dei partecipanti per affrontare temi e argomenti specifici e creare occasioni di dialogo e scambio con le famiglie.

“L’iniziativa si pone l’obiettivo di supportare i genitori – spiega l’assessore alle politiche educative Elisabetta Masti - che si sono trovati a dover riprogrammare e ricostituire forme e modalità delle relazioni con i propri figli, alla luce dei radicali cambiamenti negli stili di vita causati dalle restrizioni e dall’avvento delle tecnologie digitali che hanno occupato un posto di primo piano, invadendo ogni angolo della nostra quotidianità soprattutto nel corso dell’emergenza”.

I focus e gli approfondimenti, a cura degli esperti, apriranno momenti e occasioni di condivisione e confronto con i genitori che potranno intervenire con domande, riflessioni, richieste di informazioni sui temi trattati e sui servizi educativi del Comune. “Si tratta di un’ampia panoramica sulle azioni da mettere in campo per supportare i genitori - specifica l’assessora Masti - che hanno la responsabilità di comprendere e aiutare i propri figli, a ritrovare la fiducia e a superare le difficoltà, a riconoscere, individuare, prevenire tutte quelle emozioni, anche negative, che i bambini e i ragazzi non sanno decodificare ed esplicitare all’adulto di riferimento”.

Tanti gli argomenti che saranno affrontati a partire da giovedì 13 maggio quando il pedagogista Cosimo Di Bari, alle ore 18, presenterà il focus “Le tecnologie digitali nella prima infanzia” (incontro rivolto a famiglie con figli 0-6 anni). L’incontro successivo a cura di Villa Lorenzi, in programma mercoledì 19 maggio alle ore 18, è demandato alla pedagogista clinica Francesca Zatteri e lo psicologo Andrea Nardi con “Le relazioni digitali cambiano i nostri figli?”. L’incontro è rivolto a famiglie con figli 10-17 anni. Lo stesso giorno si terrà un secondo approfondimento, in fascia serale alle ore 21, con il ludopedagogista Antonio Di Pietro che porrà al centro dell’attenzione il tema “A tu per tu: giochi e attività genitori e figli”. L’incontro è rivolto a famiglie con figli 0-6 anni. Quarto e ultimo momento virtuale, con il quale si conclude la seconda edizione del programma, è previsto mercoledì 26 maggio alle ore 18 I pedagogisti clinici Francesca Zatteri e Davide Vermigli condurranno l’incontro “In un periodo stra-ordinario, risorse stra-ordinarie: come supportare i nostri figli” a cura di Villa Lorenzi. L’incontro si rivolge a famiglie con figli 6-13 anni.

Per partecipare è necessario iscriversi contattando l’ufficio stampa del Comune: cinziadugo@gmail.com. Sarà successivamente inviato il link di accesso all’evento.

Ilaria Biancalani