Mogol
Mogol

Arezzo, 22 febbraio 2019 - Tutto esaurito per il grande evento di sabato 23 febbraio 2019, quando OIDA Orchestra Instabile di Arezzo incontrerà il Maestro Mogol a Cortona al Teatro Signorelli nello spettacolo “Mogol racconta Mogol”. Dalle 21 sul palcoscenico di uno dei Teatri più belli della nostra provincia si alterneranno aneddoti, ricordi e racconti di Giulio Mogol sulla nascita di alcuni dei brani più belli della musica italiana di cui ha firmato il testo.

Oltre alle parole naturalmente la musica: il programma prevede canzoni di Battisti e non solo, interpretate dall’Orchestra Instabile di Arezzo diretta per l’occasione dal maestro Valter Sivilotti, compositore e direttore d'orchestra di fama internazionale, che ha realizzato le elaborazioni sinfoniche dei brani.

Le voci sul palco sono le 10 cantanti selezionate da una giuria di esperti del mondo della musica e dello spettacolo con il concorso “OIDA voice”: Noemi Albano, Asia Bircolotti, Giulia Bruschi, Sefora D’Anna, Maria Grazia Donati, Isabel Fernandez, Tania Giommoni, Melania Mattii, Marzia Neri e Sara Peli. Avranno l’opportunità di incontrare il maestro Mogol e di esibirsi interpretando ciascuna uno dei brani da lui scritti, pietre miliari della musica italiana. Saranno seguite in questi giorni dal maestro Sivilotti e dalla vocal&stage coach Franca Drioli in una vera e propria esperienza formativa che porterà sabato all’esibizione con Mogol.

Sul palco a condurre questo “viaggio” narrativo il direttore dell’emittente televisiva Teletruria Luca Caneschi che solleciterà Mogol nel racconto degli episodi più significativi della sua lunga e importante carriera, il duro lavoro svolto negli anni, le difficoltà e le opportunità avute lavorando con altri grandi della musica italiana, nonché le verità nascoste dietro le quinte del fascino del palcoscenico.

 

Il concerto del 23 febbraio si svolge con il patrocinio del Comune di Cortona. La stagione dei concerti di OIDA prosegue sempre a Cortona nel mese di Marzo (sabato 23) con un concerto dedicato a Fabrizio De André e ad Arezzo con la stagione di musica da camera.

Oltre al supporto del comune di Cortona le attività di OIDA hanno il contributo e il patrocinio di: Camera di Commercio di Arezzo e Siena, Provincia di Arezzo, Comuni di Arezzo, Bibbiena, Castiglion Fiorentino, Figline e Incisa, Castelfranco Piandiscò, Sansepolcro, Convitto Nazionale di Arezzo e sono sostenuti da Euronics e Artecerreta.

 

OIDA è un’Orchestra nata dalla collaborazione e impegno delle realtà musicali e culturali più importanti del territorio aretino. Si è definita “instabile” per la volontà di misurarsi con linguaggi sempre nuovi e di andare verso direzioni innovative mantenendo sempre un ottimo livello artistico.

Le associazioni che compongono OIDA sono: Associazione Guido Monaco, Kairos, Accademia Musicale Valdarnese, Opera Viwa, Quinte tra le note,So.No.Ro., Voceincanto, Orchestra Giovanile Arezzo, Scuola di Musica Le 7 Note, Spazio Seme; inoltre collabora con il Liceo Musicale. Per sostenere le attività di OIDA chiunque può richiedere la OIDA card, un modo semplice ma importante per condividere la crescita del progetto. www.oidarezzo.it

 

Mogol inizia la sua attività di autore nel 1961, dopo pochi anni (1965) incontra Lucio Battisti, compositore e chitarrista con il quale inizia uno dei più belli e longevi sodalizi del mondo della musica. Oltre che per Battisti Mogol scrive anche per Mina, Celentano, Morandi, Tony Renis, Bobby Solo, Mango, Cocciante, Equipe 84, Dick Dick, Vanoni, Lavezzi, Gianni Bella, Dalla, Tenco, David Bowie e tanti altri. Fonda l’etichetta discografica Numero Uno e altre realtà come la Nazionale Italiana Cantanti di cui è Presidente e poi capitano giocatore, squadra che realizza molte attività il cui ricavato va in beneficenza.

Nel 1992 fonda in Umbria il CET (Centro Europeo Toscolano), associazione no-profit il cui obiettivo è quello di contribuire a migliorare la qualità della vita con la valorizzazione della cultura popolare, con interventi di ambito medico e di tutela dell’ambiente. Nel campo della cultura popolare il CET ha organizzato ed organizza corsi ad alto perfezionamento per autori, interpreti, compositori, arrangiatori e tecnici del suono.

Nel 2012 pubblica con la casa Editrice Minerva il libro “Le Ciliegie e le Amarene” Aforismi pensieri e parole vincendo il Premio della fiera del libro a Milano. Nel 2016 viene candidato al NOBEL per la letteratura dall'Associazione NAM (Nobel A Mogol) e viene insignito del grado onorifico di COMMENDATORE dal Presidente della Repubblica Italiana On. Mattarella. Vincitore di numerosi premi e riconoscimenti Mogol è stato invitato in prestigiose università del mondo a parlare di musica e cultura pop. Da un calcolo recente della Siae risulta che abbia venduto 523 milioni di dischi nel mondo.