acolla
acolla

Arezzo, 17 novembre 2017 - Inaugurazione della seconda edizione del Festival dei Diritti sabato 18 novembre, alle ore 18:30, presso Il Cassero di Monte San Savino. In un dialogo tra ironia e informazione rigorosa il giornalista, attivista e blogger Dario Accolla, intervistato dall’Assessore alle Pari Opportunità del Comune di Monte San Savino, Erica Rampini, presenterà il suo ultimo libro edito da Villaggio Maori: “Il gender: la stesura definitiva. Tutto quello che ancora non sai sull’ideologia che farà di tuo figlio un gay”. Ingresso gratuito.

La polemica sul gender ha animato il dibattito nel nostro paese in modo ascientifico, viziato da preconcetti e da una lettura ideologica fuorviante. Il libro si propone di affrontare la questione seguendo un doppio binario: quello dell’ironia e della dissacrazione comica, appartenente alla prima sezione del libro, e quello dell’informazione per declinare il termine gender “rispetto a quegli aspetti che riguardano l’agire dell’individuo nella sfera sociale, dal rapporto con la chiesa alla scuola, dalla sessualità all’identità” – come dichiarato dallo stesso Accolla a Gaynews, attraverso una documentazione giornalistica e contributi di esperti ed esperte del settore.

“La faccenda del gender è un po’ come la faccenda dei vaccini, stiamo parlando del nulla ma di un nulla che ha creato danni e paura” racconta Dario Accolla al giornalista Marco Assante e, come per il dibattito sui vaccini, questo primo appuntamento del Festival dei Diritti promette un confronto rigoroso.

Prossimo appuntamento del Festival dei Diritti sabato 25 novembre ancora a Monte San Savino, presso il Teatro Verdi, con Amanda Sandrelli interprete di “Vivo in una giungla, dormo sulle spine”, spettacolo inserito nel cartellone della stagione teatrale 2017/18. Per il pubblico del Festival Amanda Sandrelli e la compagnia saranno disponibili ad un confronto alle ore 18:30 presso l’Interno 43, narrando la passione che ha ispirato il racconto di Laura Sicignano partendo dalla storia vera di un giovane rifugiato. Al termine dell’incontro aperitivo offerto da Interno 43.

Il Festival dei Diritti è promosso da Regione Toscana, Provincia di Arezzo, Comune di Monte San Savino, Comune di Capolona, Comune di Marciano della Chiana, A. S. Monteservizi, Officine della Cultura, Arci Gay Arezzo Chimera Arcobaleno, Prodigio Divino.