Casa Ivan Bruschi
Casa Ivan Bruschi

Arezzo, 28 settembre 2020 - Cortili e giardini aperti per la X edizione della Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane che si tiene domenica 4 ottobre. In Toscana oltre 105 dimore storiche tra castelli, rocche, ville, parchi e giardini hanno aderito all’iniziativa e aprono gratuitamente le loro porte per accogliere nuovamente tutti colori che vorranno immergersi in luoghi unici della storia e del patrimonio artistico e culturale italiano. Quella di quest’anno sarà un’edizione molto speciale, non solo per il periodo nel quale ci troviamo ma soprattutto perché, giunta al decimo anno, si arricchisce della collaborazione con la Federazione Italiana Amici dei Musei (FIDAM) e l’Associazione Nazionale Case della Memoria. Ancora di più, quindi, la Giornata Nazionale ADSI sarà l’occasione per sensibilizzare sul ruolo che le dimore storiche – costituendo un’unica rete che dà vita al più grande museo diffuso su tutto il territorio – hanno avuto nel passato e continuano ad avere oggi, non solo sotto il profilo socio- culturale, ma anche economico.

Queste splendide residenze d’epoca, infatti, sono spesso il principale elemento di attrazione nei confronti dei turisti italiani e stranieri per i piccoli borghi e non solo per le rinomate città d’arte. Secondo un recente studio di Fondazione Bruno Visentini, il 54% di questi immobili si trova in Comuni sotto i 20.000 abitanti e, in particolare, nel 29% dei casi in borghi sotto i 5.000 residenti. Realtà che, quindi, in molti casi hanno sviluppato e alimentato nel tempo un tessuto socio-economico strettamente connesso con la vita e la storia di queste dimore: la Giornata Nazionale ADSI, perciò, vuole anche essere l’occasione per ricordare il ruolo di tutte quelle figure professionali: artigiani, restauratori, giardinieri che affiancano i proprietari custodi di questi beni e senza le quali non sarebbe possibile garantire la corretta manutenzione delle dimore storiche, dei loro giardini e degli oggetti d’arte che le adornano. “Per questo la nostra Sezione - precisa Bernardo Gondi, Presidente Toscano e vice Presidente Nazionale ADSI - ha voluto simbolicamente dedicare la giornata a Giorgiana Corsini che ha sostenuto questo comparto con energia e intelligenza, dedicando per decenni una manifestazione unica in Italia ospitata nei giardini della sua residenza fiorentina.

Prevedere continui lavori di restauro e una costante cura di questi immobili, infatti, significa contribuire al decoro delle vie, delle piazze, dei rioni nei quali si trovano, aumentandone sicurezza e vitalità. In sintesi, significa definire la capacità d’attrazione, la qualità dei centri storici e dei territori, senza dimenticare le opportunità, anche occupazionali, che potrebbero aprirsi per i giovani sui territori”. Sono numerose e molto varie le iniziative promosse dai proprietari sul territorio per la Giornata Nazionale, da mostre a concerti e spettacoli teatrali, visite guidate, per intercettare le esigenze del pubblico di ogni fascia d’età.

 

8 LE APERTURE NELL’ARETINO

1. Casa Ivan Bruschi, Corso Italia 14, Arezzo *

2. Casa Natale Michelangelo Buonarroti, via Capoluogo 1, Caprese Michelangelo 

3. Val Romana, località Sargino, Arezzo

4. Castello dei Conti Guidi, località Castel San Niccolò, Strada in Casentino  Apertura dalle 14 alle 18. N.B. è presente un piccolo parcheggio nelle vicinanze del castello; in alternativa si consiglia di lasciare la macchina prima del ponte sul fiume Solano e proseguire a piedi per circa 1 km seguendo la strada asfaltata, oppure seguire la ripida e caratteristica “mulattiera”.

5. Parco Botanico di Villa Della Nave, via Valcello 3, località Cicogna, Terranuova Bracciolini (AR) Visite guidate alle 11 e alle 15 a cura dell’Associazione Alcedo Ambiente. Appuntamento davanti alla Chiesa di Santa Lucia nel borgo di Cicogna.

6. Giardino del Castello di Montecchio Vesponi, via Montecchio Vesponi, località Montecchio, Castiglion Fiorentino (AR) Apertura del giardino dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Ore 16.30 visita guidata su prenotazione al museo del Castello a cura degli archeologi dell’associazione InCastro. Offerta: 5 euro. Per info e prenotazione: 3319418621.

7. Castello di Romena, località Romena Pratovecchio-Stia 

8. Castello di Gargonza, località Gargonza 3, Monte San Savino (AR) In collaborazione con * Associazione Nazionale Case della Memoria. Associazione Nazionale Dimore Storiche L’Associazione Dimore Storiche italiane, Ente morale riconosciuto senza fini di lucro, è l’associazione che riunisce i titolari di dimore storiche presenti in tutta Italia. Nata nel 1977, l’Associazione conta attualmente circa 4500 soci e rappresenta una componente significativa del patrimonio storico e artistico del nostro Paese.

L’Associazione promuove attività di sensibilizzazione per favorire la conservazione, la valorizzazione e la gestione delle dimore storiche, affinché tali immobili, di valore storico-artistico e di interesse per la collettività, possano essere tutelati e tramandati alle generazioni future nelle condizioni migliori. Questo impegno è rivolto in tre direzioni: verso i soci stessi, proprietari dei beni; verso le Istituzioni centrali e territoriali, competenti sui diversi aspetti della conservazione; verso la pubblica opinione, interessata alla tutela e valorizzazione del patrimonio culturale del Paese.