Bright Festival, l'installazione lighting di A_V Exciters
Bright Festival, l'installazione lighting di A_V Exciters

Firenze, 22 febbraio 2019 - Si conclude sabato 23 febbraio il Bright Festival, evento dedicato alle arti digitali applicate allo spettacolo, alla cultura e all'intrattenimento, fra The Student Hotel e la Stazione Leopolda. Ecco il programma dell'ultima giornata, quella che chiude i tre giorni. 

Nell'area conferenze della Stazione Leopolda, in programma una masterclass d'autore tenuta da uno dei più importanti direttori della fotografia su scala internazionale: Luciano Tovoli, autore dello studio sulle luci di Suspiria, Dracula 3D di Dario Argento. L’incontro, della durata di 3 ore, verterà sui temi della luce e dei colori in ambito cinematografico.

Attraverso la proiezione di alcuni dei suoi più importanti lavori, verranno analizzate e teorizzate le tecniche utilizzate al fianco di registi come Nanni Moretti, Vittorio De Seta, Michelangelo Antonioni, Dario Argento, Maurice Pialat, Valerio Zurlini, Francis Veber, Andrej Tarkovskij, Ettore Scola, Julie Taymor, Barbet Schroeder e molti altri. All’intervento seguirà la presentazione attiva del nuovo libro di Luciano Tovoli su Suspiria (dalle 15 alle 18 – ingresso a pagamento). 

A seguire, la demo sull'atmosfera e la luce in fotografia tenuta da Francesco Francia, fotografo pubblicitario e docente per Nikon School, tra i professionisti più affermati nel genere glamour di stile americano (dalle 18 alle 20 – ingresso a pagamento). 

Nell'area espositiva le opere interattive e immersive di Fake Factory, Apparati Effimeri, Mou Factory, Olo Creative Farm, Rpberto Fazio, Gianluca del Gobbo, Crossmedia Group, Wacom e Bright Festival, Mae-Artematiko, Ophir Design Studio e Epson con Zebra Mapping. 

Inoltre lo show di lighting design che presenta il modello E-Tron di Audi, primo SUV elettrico con 400 km di autonomia e specchietti virtuali, e Light Experience, che con luci e suoni trasforma la Stazione Leopolda in un'affascinate location avvolta dalla nebbia.  Le opere sono attive dalle ore 15 alle 22:30 e accessibili tramite biglietto giornaliero. 

Nell'area Alcatraz della Leopolda l'Hoppy Hour di Goose Island è accompagnato dai dj set di Lele Sacchi (Lapsus Musica), Ricardo Baez (Tropical Animals) e Bloodymery (Tropical Animals), dalle 19:30 alle 22:30 con accesso a numero limitato e riservato con il biglietto giornaliero. 

Dalle 22:30 iniziano le performance musicali: in consolle La Fleur, Francesco Tristano e Ark. 

La Fleur, dj svedese tra i talenti più eccitanti della house e della techno europea, ha vinto nel 2017 il Mixmag Breakthrough DJ Award e ha collaborato nel 2018 con la Truesoul di Adam Beyer. 

Francesco Tristano, pianista e compositore classico innamorato della techno, ha firmato un contratto con la Deutsche Grammophon, il non plus ultra delle etichette discografiche di musica classica, sviluppando progetti che includevano Bach e Cage, Stravinskij e Ravel. L’interesse per la musica elettronica, e il suo sodalizio con alcuni dei Dj più rappresentativi della scena attuale l’hanno portato di diritto in cima alle line-up dei migliori club e festival del mondo.

Ark, pioniere del nuovo stile sperimentale/minimal house in Francia da oltre dieci anni, con numerose pubblicazioni sulla label Brif, collabora e ispira una moltitudine di star affermate e emergenti in tutta Europa, e nel mondo.