Cantuccini Toscani IGP
Cantuccini Toscani IGP

Siena, 6 giugno 2019 – I Cantuccini Toscani IGP saranno grandi protagonisti di Buy Food Toscana, la prima edizione della rassegna che promuove il meglio del settore agroalimentare toscano, all'insegna della tradizione.
Assocantuccini partecipa come espositore, tramite le proprie aziende associate del settore dolciario e prodotti da forno, insieme ad altri Consorzi e Associazioni di prodotti DOP e IGP, tutti espressione del vivere (e mangiare) bene in Toscana. Per il Presidente, Giovanni Belli, questa manifestazione “è una grande sfida, attraverso la quale si possono attrarre buyer e giornalisti in Toscana e proporsi come un insieme di eccellenze legato a un territorio. Potrebbe insomma essere l’opportunità che mancava all’agroalimentare toscano per fare promozione innovando.

“Per noi produttori associati di Cantuccini Toscani IGP, - prosegue Belli - una denominazione relativamente nuova nata nel gennaio 2016, la priorità è conquistare il podio di biscotto italiano più conosciuto al mondo. Abbiamo tutte le potenzialità per raggiungere questo obiettivo: il nostro biscotto si presta ad essere gustato da solo o negli abbinamenti più disparati, con il cappuccino a colazione, con un caffè o un tè a merenda, oppure inzuppato nella cioccolata calda come usava già nella seconda metà del Settecento”.

I Cantuccini Toscani IGP si presenteranno sulla passerella del Buy Food (alle ore 15) con due testimonial di eccezione: sono le allieve Allieve dell’Istituto Alberghiero Tecnico Agrario F. Datini di Prato, Settore Pasticceria, prime qualificate al Concorso “Dulcis in Primis”, organizzato dalla Regione Toscana tra 15 istituti alberghieri del territorio, con una ricetta a base di cantuccini toscani: un dolce nuovo e di tendenza realizzato con il biscotto della corte dei Medici.

E per gli amanti della tradizione, a Buy Food Toscana I Cantuccini Toscani IGP si potranno gustare anche in abbinamento a una selezione di Vin Santo del Chianti DOC, dalle ore 10,30, offerta dal Consorzio del Vino Chianti, grazie a una rinnovata collaborazione tra le due organizzazioni di promozione e tutela.

Ilaria Biancalani