Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
24 giu 2022
24 giu 2022

La Provenza in Toscana: campi di lavanda con vista mozzafiato. Ecco dove

Distese di colore viola e profumo d'estate: nella nostra regione sono molti i luoghi dove poter ammirare lo spettacolo della lavanda in fiore e scoprire tutte le proprietà di questa pianta

24 giu 2022
Germogli Ph 28 giugno 2020  Pieve di santa luce campi di lavanda Esposito/Fotocronache Germogli
I campi di lavanda (Sarah Esposito / Fotocronache Germogli)
Germogli Ph 28 giugno 2020  Pieve di santa luce campi di lavanda Esposito/Fotocronache Germogli
I campi di lavanda (Sarah Esposito / Fotocronache Germogli)

Firenze, 24 giugno 2022 - Distese viola a perdita d'occhio. La lavanda è in fiore e vederla nei campi è davvero uno spettacolo. E anche in Toscana si respira così aria di Provenza. In alcune località in particolare il colpo d'occhio è davvero mozzafiato in questo periodo che è l'inizio delle fioriture. La lavanda infatti colora le dolci colline toscane da fine di giugno fino ad agosto. Questo in line adi massima, poi la fioritura varia a seconda della varietà di pianta e delle temperature più o meno calde.

Cos'è la lavanda

A colpo d'occhio una spiga di colore viola dal profumo molto intenso. Proprio per questo viene anche usata come profumatore di ambienti e biancheria. Andando più sul tecnico, la definizione specifica è "un genere di piante spermatofite dicotiledoni appartenenti alla famiglia delle Lamiaceae, dall'aspetto di piccole erbacee annuali o perenni dalla tipica infiorescenza a spiga.

Tappa irrinunciabile 

In Toscana sono diverse le aziende agricole dedite alla coltivazione di lavanda. Si va da Pisa fino in Maremma e dal Chianti a Livorno. Negli ultimi anni una tappa in uno di questi poderi è divenuta irrinunciabile per molti vacanzieri, turisti e non. Sarà per lo spettacolo, al tramonto il gioco dei colori ha qualcosa di magico, oppure per i prodotti particolari che non si trovano altrove. Tant'è che in molti non si fanno sfuggire uno scatto tra i profumatissimi cespugli.

Campi di lavanda: ecco la mappa

In località Pieve di Santa Luce, in provvincia di Pisa è possibile ammirare e fotografare la lavanda lungo la strada provinciale delle Colline che collega Orciano Pisano a Santa Luce.

Montespertoli appena fuori dal centro urbano del paese in provincia di Firenze, lungo la strada che porta a Lucardo, il profumo vi guiderà verso la vallata fiorita. Il Podere Lemniscata ha fatto di questa pianta il proprio terreno d’intervento d’elezione, insieme alle erbe aromatiche. Manuela Andreetta è colei che si prende cura di tutto e trasforma la materia in prima in prodotti per la bellezza e per la tavola.

È possibile inoltre trovare un bel campo di lavanda anche in provincia di Lucca e precisamente a Massarosa. Anche in Maremma, provincia di Grosseto, sono presenti coltivazioni di lavanda, ampi campi si trovano infatti a Civitella Marittima dove i campi sono visitabili in qualsiasi momento della giornata e a Sorano c'è il Podere Argo, ricco di prodotti ovviamente tutti a base di 'nettare' viola'. E poi in terra di Siena, in piena valle del Chianti, precisamente sulle colline di Fonterutoli e a Castellina in Chianti. Anche in provincia di Arezzo, a Castelfranco di Sopra, sono presenti coltivazioni, tutte da ammirare.

Le proprietà

Molti gli usi di questa pianta, base di oli essenziali dalle mille proprietà benefiche. Secondo studi erboristici la lavanda è nota per la sua capacità di migliorare il rilassamento e promuovere un sonno.

Il decotto si prepara aggiungendo un cucchiaio raso di fiori secchi in 250 millilitri di acqua bollente. Si copre il tutto, lasciando riposare l'infuso, e si filtra dopo dieci minuti. Ma è possibile anche realizzare piccoli sacchetti o cuscini di lavanda per apprezzare il gradevole profumo che favorisce il relax.

Con i fiori di lavanda è possibile anche realizzare scrub per il viso oppure creme e unguenti per il corpo.
 

I prodotti 

C'è l'imbarazzo della scelta, questa pianta viene impiegata in diverse modalità: si va dalle candele agli oli essenziali, dai sali ai saponi, creme, shampoo, bagnoschiuma e ovviamnte la lavanda viene usata anche come spezia in cucina. 

I campi di lavanda di Santa Luce (Fotocronache Germogli)
I campi di lavanda di Santa Luce (Fotocronache Germogli)
I campi di lavanda di Santa Luce (Fotocronache Germogli)
I campi di lavanda di Santa Luce (Fotocronache Germogli)
I campi di lavanda di Santa Luce (Fotocronache Germogli)
I campi di lavanda di Santa Luce (Fotocronache Germogli)
I campi di lavanda di Santa Luce (Fotocronache Germogli)
I campi di lavanda di Santa Luce (Fotocronache Germogli)
I campi di lavanda di Santa Luce (Fotocronache Germogli)
I campi di lavanda di Santa Luce (Fotocronache Germogli)
I campi di lavanda di Santa Luce (Fotocronache Germogli)
I campi di lavanda di Santa Luce (Fotocronache Germogli)
I campi di lavanda di Santa Luce (Fotocronache Germogli)
I campi di lavanda di Santa Luce (Fotocronache Germogli)
I campi di lavanda di Santa Luce (Fotocronache Germogli)
I campi di lavanda di Santa Luce (Fotocronache Germogli)
I campi di lavanda di Santa Luce (Fotocronache Germogli)
I campi di lavanda di Santa Luce (Fotocronache Germogli)

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?