teatro
teatro

Arezzo, 29 settembre 2020 - Dopo anni di lavoro e gestione della Scuola Comunale di Teatro di Sansepolcro, Caterina Casini quest’anno apre la Scuola di Teatro di Laboratori Permanenti e prosegue così l’attività didattica intrapresa in questi 20 anni. Un primo incontro eplicativo, per i già iscritti e gli interessati, si svolgerà lunedì 5 ottobre alle ore 19.00 presso il Centro Studi Musicali Valtiberina in Piazza Dotti a Sansepolcro. Durante la serata verrà presentata la scuola, saranno illustrati i programmi dei diversi corsi e le varie attività a cui la scuola partecipa. Seguiranno altri incontri di presentazione per i nuovi interessati. 
Le iscrizioni sono aperte sino al 9 novembre 2020.

La Scuola di Teatro è gestita dall’Associa¬zione Laboratori Permanenti con la Direzione Artistica e Didattica di Caterina Casini, con sede a Sansepolcro.
La Scuola mette in moto ogni anno un lavoro culturale ampio e diversificato che, oltre agli allievi, coinvolge con varie attività collaterali anche i cittadini. 
Siamo in presenza di un valore culturale, sociale e di aggregazione tramite il Teatro, da sempre forma d’espressione della società. 
La Scuola di Teatro vuole formare persone in grado di comunicare dal palcoscenico con il pubblico, attraverso la propria capacità espressiva, riconosciuta e allenata, per raccontare le storie di cui tutti siamo parte, in cui ci rispecchiamo, comiche o tragiche che siano. La Scuola, inoltre, lavora fortemente alla formazione del pubblico, attraverso la frequentazione e il lavoro di continua integrazione con la vita della città. 


LA DIDATTICA
Il lavoro che gli allievi svolgono è tecnico e creativo: inizialmente si incentra sulla costruzione dei propri strumenti d’espressione, tramite esercizi messi a punto ed elaborati continuamente, e mano a mano che gli allievi accrescono la loro preparazione; verte sulla costruzione della capacità di comporre tutte queste nozioni attraverso la propria creatività. E, come sempre, questo lavoro è applicato all’utenza presente.
La metodologia proviene dallo studio delle tecniche di interpretazione di Konstantin Sergeevič Stanislavskij, ma non tralascia la tradizione italiana della Commedia dell'Arte come esperienza at-toriale capace di amplificare la presenza dell'attore sul palco, la sua capacità di reazione al pubblico, la capacità di gioco con gli altri.

DOCENTI
Uso della voce, Interpretazione, Improvvisazione: Caterina Casini
Movimento Scenico: Svetlana Mikova
Altri docenti partecipano alla didattica durante l'anno, realizzando stage di approfondimento e specializzazione.


I laboratori di recitazione sono tre:
CORSO BASE – Laboratorio di primo livello
Attraverso l’esperienza diretta del gioco teatrale si permette agli allievi di comprendere come accrescere la propria creatività, accanto ad un lavoro tecnico sul rapporto corpo-voce che consente di trovare la naturalezza dell’espressione.

CORSO AVANZATO – Laboratorio di secondo livello 
Viene approfondito il lavoro di interpretazione del testo nella relazione tra corpo e parola dell’attore e in relazione alla scrittura. In questa seconda fase infatti la comprensione della dram¬maturgia permetterà agli allievi di capire la funzione dei propri personaggi e il lavoro necessario all’attore per rendere a pieno quel “compito” che il personaggio ha all’interno della storia rappre¬sentata. Al termine dell’anno, la preparazione del saggio finale davanti al pubblico permetterà di far confrontare gli allievi con il pubblico della città.

CORSO DI SPECIALISTICA 
Rivolto a chi intende affrontare professionalmente il mestiere d’attore, con esercitazioni che ven¬gono verificate davanti al pubblico ogni tre mesi.

COLLABORAZIONE CON USL TOSCANA sud est
Prosegue la collaborazione con la Usl Toscana sud est. Ai corsi base e avanzato partecipano alcuni pazienti psichici in cura presso la struttura e dalla stessa segnalati a favore dei quali viene svolto un lavoro di inte¬grazione sociale importantissimo.

Per la scrittura, la Scuola avvia a gennaio di ogni anno il LABORATORIO DI SCRITTURA SCENI¬CA E DRAMMATURGIA, per chi desidera imparare a scrivere un copione teatrale. 
Appuntamento ogni 15 giorni, durata un anno solare.
Il laboratorio di Scrittura Scenica e Drammaturgia è diretto da Caterina Casini, può svolgersi anche online, ed essere seguito comodamente da casa via mail in 10 appuntamenti.
Seguiti dalla docente, gli allievi potranno scrivere ed esercitarsi attraverso un percorso creativo che tende alla valorizzazione delle abilità e necessità degli studenti. L'obiettivo è quello di ottenere la stesura di un proprio testo teatrale, originale e contemporaneo. Nelle lezioni dal vivo gli studenti si confrontano costantemente sul proprio lavoro.
Tutti i testi creati durante il laboratorio verranno mostrati al pubblico, in lettura o mise en èspace, durante una serata dedicata.