Lucca, 1 novembre 2017 - Spirito ecumenico e un po’ di coraggio: questi gli ingredienti che hanno portato il Centro culturale Vermigli, la Chiesa valdese di Lucca e l’Arcidiocesi cattolica a mettere in piedi l’evento “Francesco e Lutero, la rivoluzione del vangelo”. Fino a domenica, in concomitanza con Lucca Comics e nei giorni del 500° anniversario della Riforma protestante, si tengono una mostra su Martin Lutero nella chiesa cattolica di San Cristoforo in via Fillungo (con le tavole di Filippo Cenni per l’albo “Lutero” di Mondadori) e un’antologia di fumetti su Francesco d’Assisi (realizzata da Cartoon Club) nel tempio valdese di via Galli Tassi 50.

«Dietro a questa iniziativa - dice il pastore valdese di Lucca, Stefano Giannatempo - c’è un profondo messaggio ecumenico e si afferma che è possibile parlare di fede e teologia in modi più vicini alle persone esterne alle chiese e in particolare ai giovani. Troppo spesso religione, chiesa e fede sono vissute all’insegna della noia: Dio invece non smette di stupirci e di parlarci in modi inaspettati, e divertenti».

Don Mauro Lucchesi, delegato per l’ecumenismo dell’Arcidiocesi: «E’ una iniziativa importante perché dobbiamo superare le divisioni. Spero che si colga questo segno di unità». Marcello Chiti, presidente del consiglio di chiesa valdese: «Scorgo grande interesse per questa iniziativa e una grande curiosità che si collegano alla storia riformata di Lucca». Michele Turrisi del Centro culturale Vermigli sottolinea l’intesa tra lo stesso Vermigli, soggetto laico e due ecclesiali: «Il fumetto ispira a riflettere sull’eredità di due grandi testimoni della fede».