dima
dima

Arezzo, 11 luglio 2019 - Dal 13 al 20 luglio prossimo, il Centro Interculturale Don Giuseppe Torelli e Museo della Memoria di San Pancrazio, nel Comune di Bucine, ospiterà il V Festival Internazionale IL ROSETO DELLA MUSICA – Masterclass e Concerti, ideato e realizzato, per il quinto anno consecutivo, dall’Associazione Culturale D.I.M.A. – DoReMi International Music Academy di Arezzo,  l’Amministrazione comunale di Bucine e la collaborazione dell’Associazione Armonica Onlus con cui, oltre alle attività di ricerca e ai laboratori Progetto Regionale “Incontro” con RSA di Bucine e Laboratori del Suono in Casa Ronald Bellosguardo di Roma, entrambi nell’ambito del progetto Musica e Salute, continua la sinergia e il sostegno a D.I.M.A. per le attività didattiche e artistiche.

Il Festival rientra nel progetto dell’Accademia D.I.M.A. AREZZO NEL MONDO, che ha già portato a importanti accordi istituzionali tra la giovanissima realtà aretina e Istituzioni quali il Conservatorio Statale di Musica “B. Maderna” di Cesena, Academiè Rainier III di Montecarlo (Principato di Monaco), i Conservatori di Musica di Cannes, Parigi, Digione, Granada, l’Istituto Musicale Sammarinese della Rep. di San Marino, U.N.A. – Universidad Nacional de Las Artes di Buenos Aires (Argentina), l’Università di Playa Ancha di Valparaiso e la Corporación Cultural Viña del Mar (Cile),

 

Il Festival è articolato in una serie di Masterclass di Alto Perfezionamento musicale e cinque concerti che si svolgeranno in alcune delle località più affascinanti del territorio della Valdambra.

Accanto all’Alta Formazione un largo spazio è riservato agli amatori, ai più piccoli e a coloro che iniziano ad avvicinarsi alla musica attraverso attività orchestrali, musica da camera e lezioni con prestigiosi maestri, offrendo così una grande opportunità di crescita per tutti, a tutti i livelli.

 
Confermata la presenza dei chitarristi Giorgio Albiani(Conservatorio Maderna di Cesena, direttore artistico D.I.M.A.), Omar Cyrulnik (U.N.A. di Buenos Aires, Argentina) e di Luc Vander Borght (Academie Rainieri III di Montecarlo).
Per l’edizione 2019 Il Roseto della Musica ospiterà una rosa di nuovi insegnanti: i Corsi di Canto del mezzosoprano argentino Marta Blanco, docente all’U.N.A. – Universidad de Las Artes de la Republica Argentina (Buenos Aires); i Corsi di Chitarra di Veronique Sulbout, docente al Conservatoire de Musique de Cannes (Francia) e quelli di Emanuela Valmaggi, docente all’Istituto Musicale Sammarinese della Repubblica di San Marino.
Tra i nuovi docenti che terranno i corsi anche Flavio Cucchi, concertista e già docente all’Istituto Musicale Pareggiato “P. Mascagni” di Livorno.
I Corsi si arricchiscono anche di due laboratori, entrambi curati dai docenti dell’Accademia D.I.M.A. di Arezzo: computer music tenuto da Roberto Rossi alla scoperta dell’arte dell’arrangiamento, della composizione e dell’utilizzo dei vari programmi di scrittura e registrazione; junior orchestra, musica d’insieme per i giovanissimi chitarristi e non (è aperto a tutti i musicisti) a cura di Serena Meloni e Gilberto Russo.
Informativa e scheda d’iscrizione su: www.dimamusicarezzo.com/iniziative

 

I CONCERTI 2019

Anche quest’anno Il Roseto della Musica ospiterà all’interno del Festival una rassegna di concerti con artisti provenienti da tutta Europa e dal Sudamerica. Si svolgeranno in alcuni dei borghi più suggestivi del Comune di Bucine, luoghi suggestivi non soltanto per il tipico paesaggio toscano immerso nelle vallate tra l’aretino, il senese e il Valdarno ma anche per il loro valore storico e legato alla memoria.

 

Il primo appuntamento è previsto per domenica 14 luglio, ore 21.15 a Pogi nella Chiesa di San Donato. A esibirsi e aprire così ufficialmente la V° edizione del festival saranno il Take 4 Guitar Quartett con Giorgio Albiani (Italia), Johan Fostier (Belgio), Veronique Sulbout (Belgio) e Luc Vander Borght (Belgio) in An die Musik e l’ensemble formato da Gaia Matteini (soprano), Sebastian Maccarini (pianoforte) con la partecipazione di Valentina Albiani (violino) in Alla Libertà e all’Amore. Introduzione storico-artistica a cura di Elia bruttini dell’Associazione Nicolò Angeli.

 

Lunedì 15 luglio, ore 21.15 a Badia a Ruoti nella suggestiva Abbazia con Duo EQUInox – Giovanni Lanzini, clarinetti e Fabio Montomoli, chitarra in Ciao Italia! Saluti dall’Italia, una bella cartolina colorata e musicale scritta in una bellissima calligrafia, anche se un po ‘retrò, ricevendola ci fa sempre felici e ammorbidisce i nostri cuori. Espressamente dedicato a coloro che vivono da molto tempo lontano dall’Italia. Programma creato per portare in giro per il mondo i “momenti salienti” del bel paese ma allo stesso tempo, piacevole anche da ascoltare a casa. Introduzione storico-artistica a cura di Claudio Bressan.

 

Martedì 16 luglio, ore 21.15 nella Chiesa dei Santi Tiburzio e Susanna di Perelli si esibirà il duo formato da Marta Blanco, mezzosoprano e Omar Cyrulnik, chitarra entrambi docenti all'Universidad Nacional de las Artes di Buenos Aires (Argentina). Il concerto è organizzato in collaborazione con l'associazione Eva con Eva Onlus: Donne di Musica e Poesia, un concerto sull'essenza della donna, espressa nella musica e nella poesia, oltre che nelle opere composte da donne il programma presenterà anche opere ispirate all'universo femminile. Introduzione storico-artistica a cura di Elia bruttini dell’Associazione Nicolò Angeli.

Mercoledì 17 luglio, ore 21.15 in Piazza Ubertini a Badia Agnano penultimo appuntamento de Il Roseto della Musica 2019 dedicato alla chitarra e all'opera di Carl Orff. Flavio Cucchi plays Chick Corea con Flavio Cucchi alla chitarra e Carmina Burana selezione dall'opera di Carl Orff eseguiti da tre realtà corali riunite: il Gruppo Polifonico "Francesco Coradini" di Arezzo, la Corale Polifonica di Ponte Valleceppi, il Coro Cantori di Perugia sotto la direzione di Vladimiro Vagnetti, Oreste Calabria al pianoforte e la partecipazione straordinaria di Marta Blanco, mezzosoprano. Introduzione storico-artistica a cura di Elia bruttini dell’Associazione Nicolò Angeli.

Venerdì 19 luglio, ore 21.15 a San Pancrazio Concerto e Festa Finale a cura dei docenti e degli allievi partecipanti alle Masterclass.

Per maggiori info: www.dimamusicarezzo.com/iniziative

L’Accademia D.I.M.A. – DoReMi International Music Academy di Arezzo, fin dalla sua nascita ha promosso non soltanto attività didattiche, artistiche e culturali ma anche attività miranti allo sviluppo di programmi di promozione culturale con enfasi sul turismo e che creino benefici alle città sedi della rispettiva istituzione, e, soprattutto, alla creazione di un’Ambasciata Culturale itinerante di promozione e rispetto dei Diritti Umani in collegamento con organizzazioni votate alla cura di questi importanti valori.

Il Festival è stato realizzato in sinergia con il Comune di Bucine (AR). Il luogo in cui si svolgerà è il Centro Interculturale Don Giuseppe Torelli - Museo della Memoria di San Pancrazio, i cui rappresentanti e abitanti contribuiscono significativamente alla realizzazione dell’evento.

 

San Pancrazio è Un Luogo in cui la Memoria è rappresentata dal suo Roseto, da cui il Festival trae nome e ispirazione. Un luogo che è stato teatro di una delle più efferate stragi naziste della II° Guerra Mondiale, che in questa settimana diventa la casa di spettatori, docenti, allievi (ragazzi e adulti tra gli 11 e i 40 anni) provenienti da tutta Italia, dal Principato di Monaco, Francia, San Marino e Argentina. Proprio qui, l’esperienza dell’arte e della musica, superato l’equivoco della parola, crea accoglienza  ascolto e serena condivisione.