La presentazione dell'Estate Fiesolana
La presentazione dell'Estate Fiesolana

Fiesole (Firenze) 21 maggio 2020- Il Coronavirus non ferma l 'Estate Fiesolana. L'indiscrezione circolava da giorni e oggi, a seguito del sopralluogo degli organizzatori (PRG Srl e Associazione Music Pool, aggiudicatarie dei bandi indetti dal Comune di Fiesole) è arrivata anche la conferma: la 73 edizione del festival del Teatro Romano si farà. Certo, la capienza è diminuita. Tanto che rispetto ai 1500 spettatori, la cavea potrà accogliene non più di 380. Cambia anche il cartellone, che perde una decina di spettacoli.

Ma fra il 21 giugno ed il 30 agosto, si potrà andare lo stesso in scena. Saliranno sul palco ci saranno Neri Marcorè, Edoardo Leo, Lella Costa, Chiara Francini. E' confermato anche l'appuntamento con il Teatro Pubblico Ligure,  nelle 4 serate dedicate al Decameron - Un racconto italiano in tempo di peste, scritto da Sergio Maifredi, e le due Lezioni di Storia a cura della Casa Editrice Laterza e con Amedeo Feniello e Alessandro Vanoli.
Ad agosto il Teatro Romano sarà nuovamente cinema all'aperto, tornato dopo tanti anni protagonista con una rassegna di tre settimane curata dalla Fondazione Stensen. Prevendite in corso su www.estatefiesolana.it

Complessivamente ci saranno una decina di spettacoli in meno. I biglietti delle serate che non saranno rappresentate vengono rinviati alla prossima edizione 2021. Rimangono validi quindi i biglietti acquistati per Niccolò Fabi, Devendra Banhart, Angelo Branduardi, Dee Dee Bridgewater, Come una specie di sorriso, Pink Floyd Moon, Fantastic Negrito,  Uto Ughi e I Solisti Veneti e Ensemble Symphony Orchestra; questi spettacoli sono stati riprogrammati per il 2021 e le nuove date sono in via di definizione.

I biglietti sono a posto unico, assegnato ma non numerato, e la capienza del teatro è prevista per un massimo di 380 posti, al fine di mantenere la distanza sociale e rientrare nei parametri di garanzia allo spettatore. 

D.G.