Taormina Film Festival
Taormina Film Festival

Firenze, 8 novembre 2019 - Il premio "Firenze nel mondo", per aver portato la città in tutti i continenti attraverso film, spot, eventi e produzioni internazionali. Matteo Cichero, direttore della casa di produzione fiorentina Fair Play, riceverà questo importante riconoscimento sabato 9 novembre nel corso nella "Giornata del Veterano dello Sport" organizzata dall'UNVS - UnIone Nazionale Veterani dello Sport - Sez. O.Gelli di Firenze, in programma alle ore 10 nel Palagio di Parte Guelfa. Manifestazione che ogni anno premia le eccellenze dello sport fiorentino e personaggi che si sono particolarmente distinti per aver portato in alto il nome di Firenze.

Come Matteo Cichero, giovane creativo fondatore della EcoFrames e poi direttore della Fair Play, che ha all'attivo numerose attività internazionali: dalla realizzazione dello spot mondiale del libro best seller di Dan Brown, Inferno, a spot per grandi marchi che hanno Firenze come protagonista: Rolex, Cartier, Infiniti, Coop, Woolmark, Hard Rock. E' stato coordinatore di produzione della serie tv internazionale Mia and Me, nel 2010, girata interamente a Firenze e venduta in 42 Paesi nel Mondo. Ha inoltre contribuito a portare in città canali tv internazionali, da France 2 alla SBS di Seul, da Marcopolo Channel a National Geographic e ha coprodotto per Sky Arte il documentario sulla nascita del nuovo Museo dell'Opera del Duomo di Firenze.

Dal 2017 è direttore della Fair Play di Fabrizio Guarducci, una produzione cinematografica totalmente strutturata nel centro di Firenze, che ha firmato diverse produzioni come “Mare di Grano” con Ornella Muti e Sebastiano Somma e la colonna sonora originale di Pino Donaggio per la regia di Guarducci e “Aspettando la Bardot” con la regia di Marco Cervelli, co-produttrice dell'ultimo film di Alessandro Paci e della sketch commedia di Andrea Muzzi.

"Questo premio - commenta Cichero - è un riconoscimento a un lungo lavoro di squadra, fatto di impegno e professionalità. Un premio che ci riempie di orgoglio e che ci spinge a fare sempre meglio per mostrare al mondo la bellezza della nostra città".

"Siamo felici che il lavoro di una casa di produzione fiorentina – dice Fabrizio Guarducci, della Fair Play -riceva un riconoscimento così importante dalla città. Il nostro lavoro nasce qui, utilizza professionalità locali e fa il giro del mondo attraverso collaborazioni di alto livello. Una formula che si dimostra vincente e che intendiamo potenziare e valorizzare al meglio".

Ilaria Biancalani