Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
24 giu 2022

"Qui come a casa", i Fast Animals stasera in Fortezza

In programma il concerto della rock band perugina con E' già domani tour

24 giu 2022
angela baldi
Cosa Fare
featured image
fask
featured image
fask

Arezzo, 24 giugno 2022 - Stasera venerdì 24 giugno arrivano in Fortezza i Fast Animals and slow kids con “E’ già domani” tour. Dopo lo straordinario successo del club tour di aprile e maggio, la rock band perugina è pronta a tornare sul palco per un’estate all’insegna del rock con una serie di appuntamenti live nei principali festival partendo proprio dalla Fortezza Medicea di Arezzo. I Fask tornano nel loro luogo preferito, il palco, per celebrare l’unione tra musica e pubblico: sudore, stage diving, rock ‘n’ roll e l’urlo liberatorio che non manca mai durante i concerti “Siamo i Fast animals and slow kids e veniamo da Perugia”. Il tour è l’occasione per la band di Aimone Romizi, Alessio Mingoli, Jacopo Gigliotti e Alessandro Guercini, per presentare dal vivo, oltre ai successi che hanno segnato i 10 anni di carriera della band, anche e soprattutto i brani dell’ultimo album “È Già domani” pubblicato da Woodworm in licenza esclusiva Believe Artist Services, che tante soddisfazioni ha regalato al gruppo lo scorso autunno, oltre al brano inedito “Vita Sperduta” pubblicato a marzo. “È già domani contiene 12 tracce tra cui “Come un animale”, “Cosa ci direbbe” featuring Willie Peyote, “Stupida Canzone” e “Lago ad alta quota”. L’album, che ha debuttato alla posizione 5 della classifica ufficiale italiana e alla 2° posizione della classifica vinili, ha dimostrato come la band abbia fatto un ulteriore passo in avanti non solo nei testi ma anche nella scrittura dei brani e nella produzione.

Alessio Mingoli che concerto ci aspetta?

“Ci saranno le canzoni nuove di E’ già domani ma anche i successi di 10 anni di carriera, più si va avanti negli anni e più è difficile comporre una scaletta e scegliere”. Ad Arezzo riparte il tour dei Fask ed è un po’ come giocare in casa…”Spesso apriamo o chiudiamo i tour da Perugia, ma aprire ad Arezzo è come farlo a casa per noi. Siamo spessissimo in città per prove, riunioni e perché c’è Woodworm. Siamo molto felici di suonare qui ed aprire il tour estivo dopo le 8 date primaverili nei club”.

Che affetto fa tornare dal vivo dopo due anni di pandemia?

“Il tour era ripreso a primavera nei club, ma sarà diverso adesso a suonare all’aperto, tornare sul palco era il nostro desiderio più grande, faremo una ventina di date in estate. E’ stata bellissima la reazione delle persone, vedere la gioia e il coinvolgimento. La prova delle date estive sarà cruciale perché in estate trovi anche persone che sono venute perché avevano voglia di uscire non necessariamente per te, nostro compito sorprenderle ecco perché abbiamo cambiato la scaletta avevamo voglia di rinnovare il concerto. Abbiamo pensato a tante parti musicali anche per collegare i pezzi, non vediamo l’ora di partire. Il periodo di fermo è stato prolifico per la scrittura dei testi, sono uscite un sacco di canzoni che hanno formato il disco E’ già domani e non solo”.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?