Firenze
Firenze
Firenze, 3 maggio 2017 - Inizia domani, giovedì 4 maggio 21017, il programma di eventi che per tutto il mese proietterà Firenze nel cuore dell'Europa. Il festival ospiterà in diversi luoghi della città convegni, conferenze, mostre, performance, concerti e spettacoli teatrali, per celebrare l’Europa e riflettere sul suo futuro, in un momento di forte instabilità, in cui la sua stessa esistenza è da più parti messa in discussione. Il Festival d’Europa vuole inoltre celebrare i sessanta anni della firma dei Trattati di Roma (25 marzo 1957) e i trenta anni del Programma Erasmus, che ha permesso a più di quattro milioni di giovani di formarsi e studiare nelle università europee. In più viene ricordata la Dichiarazione Schuman del 9 maggio 1950, una delle pietre miliari nella costruzione dell’edificio europeo, con cui venne stabilita la nascita della Comunità europea del carbone e dell'acciaio, la prima istituzione europea sovranazionale. 

Ad aprire il programma di eventi del Festival d’Europa ci sarà dal 4 al 6 maggio “The State Of The Union”, conferenza internazionale in cui si discuterà delle caratteristiche della cittadinanza europea. La sessione di giovedì 4 maggio, presso l’Istituto Universitario Europeo nella sede della Badia Fiesolana, vedrà anche la presenza del Presidente del Senato Pietro Grasso, mentre venerdì 5 maggio, il Ministro degli Esteri italiano Angelino Alfano aprirà la giornata a Palazzo Vecchio, per chiudersi con il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Saranno presenti inoltre le più alte cariche istituzionali europee come Jean-Claude Juncker, Presidente della Commissione Europea, Antonio Tajani, Presidente del Parlamento Europeo e Donald Tusk, Presidente del Consiglio Europeo. Il 6 maggio ci si sposterà invece nella sede degli Archivi Storici dell’Unione Europea a Villa Salviati, per un open day con workshop, visite guidate e concerti.

Sempre rimanendo in tema di incontri istituzionali, il 9 maggio sarà in programma a Palazzo Vecchio un evento celebrativo dei 30 anni del progetto Erasmus, che sarà trasmesso anche in streaming su http://festivaleuropa.erasmusplus.it. Durante la giornata sarà previsto anche un momento musicale con l’esibizione dell’Orchestra Erasmus, composta da quaranta studenti provenienti da tutti i conservatori italiani, mentre dalle 17.30 in Piazza Santissima Annunziata, evento a sorpresa a cura delle Agenzie Erasmus e concerto gratuito di Sergio Sylvestre e della band fiorentina Street Clarks. Sempre in Piazza il 7 maggio, alle ore 18, in programma il concerto dell’Orchestra Erasmus con l’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino, che suonerà in ricordo delle giovani studentesse morte in Spagna, nell’incidente stradale a Freginals.

Lunedì 8 e martedì 9 maggio il complesso delle Murate ospiterà invece la “Notte Blu”, kermesse di riflessioni sull’Europa nel nome di Padre Ernesto Balducci, a venticinque anni dalla sua scomparsa, a cura della rivista Testimonianze. Il 9 maggio, alle ore 21, l’evento si concluderà con il concerto dell’Orchestra Giovanile dell’Accademia Musicale, diretta da Janet Zadow, e con l’esibizione dei Whisky Trail.

Si inseriscono nel programma del Festival d’Europa di Firenze anche il festival Fabbrica Europa, con oltre sessanta spettacoli, installazioni e performing art alla Stazione Leopolda e in altri spazi della città (dal 4 maggio al 15 giugno) e la rassegna musicale Sounds of Europe, durante la quale si esibiranno il quartetto di ottoni Datura Brass che eseguirà musiche di Mascagni, Morricone, Verdi, Gabrieli, Puccini e Banchieri (18 maggio alle ore 21, Caffè Letterario delle Murate) e Gabriele Putzulu che suonerà con la chitarra spagnola canzoni di Castelnuovo Tedesco, Moreno Torroba, Turina, De Falla, Ponce & Albeniz (26 maggio alle ore 20, Centro de Lengua Española Firenze, Borgo Ognissanti 9).

Continuerà infine fino al 12 maggio, presso la Biblioteca di Scienze sociali dell’Università di Firenze (Via delle Pandette 2), la mostra “Ever closer Union” sui 60 anni dell’Europa, a cura del Centro di documentazione europea. L’esposizione resterà aperta da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 19, e il sabato dalle 8.30 alle 13.30.