Gastone Nencini al Tour de France del 1957
Gastone Nencini al Tour de France del 1957

Massa e Cozzile (Pistoia), 25 giugno 2019 - Una mostra tra storia e leggenda, con scatti fotografici d’autore che raccontano la storia di un bel campione del pedale. Gastone Nencini, ha vinto un Giro d’Italia nel 1957 e un Tour de France tre anni dopo. A lui e alle sue imprese è dedicata la mostra fotografica curata da Elisabetta Nencini, figlia del campione, allestita nel Museo di San Michele all’interno delle mura dell’antico borgo toscano di Massa e Cozzile.

L’evento è correlato con la quarta edizione di Arte a Massa e Cozzile, Associazione Giorgio Stolz per l’Arte Contemporanea diretta da Mauro Lovi. Quest’anno la rassegna è dedicata al ciclismo e intitola la sua edizione “traguardi”. La vicenda sportiva del campione si compone seguendo un ordine cronologico, dove le parole di autorevoli personaggi delineano, con l’immagine, l’anima della storia, che Elisabetta, ha evidenziato nello sguardo e nel sorriso del padre, le virtù del vero sportivo, capace con le sue imprese di commuovere ed entusiasmare. Un percorso emozionale, che racconta la storia di un uomo, che ha saputo con passione, coraggio, forza e integrità dare il meglio di sé in bicicletta e nella vita. E’ attraverso le immagini, che Elisabetta intende dare una chiave di lettura semplice, priva di retorica, alla storia che il padre le ha lasciato in eredità come fonte di insegnamento di valori e professionalità. “Un bene prezioso che pensavo appartenere solo a me” - spiega Elisabetta - “ma che ho scoperto essere un bene comune, italiano. La storia, come quella di altri campioni, non ha tempo, ma vive nel tempo, come le grandi opere d’arte nate dal talento e la passione dell’uomo, continuano ad essere fonte di ispirazione”.

La mostra di Massa e Cozzile sarà inaugurata il 7 luglio alle 18 e sarà visibile il sabato e la domenica dalle 18 alle 23, fino al 28 luglio.