Grosseto, 29 settembre 2016 - Centinaia di ragazzi sono pronti a diventare "commercianti" per un giorno tra una miriade di stand colorati allestiti nel centro storico. Domenica 2 ottobre torna il Mercatino dei ragazzi, la manifestazione più importante e rappresentativa del Comitato per la vita onlus. Quella del 2016 è l’edizione numero 33, un risultato eccezionale che negli anni ha portato al Comitato per la vita, insieme ad altri eventi e alle donazioni, più di quattro milioni di euro trasformati in macchinari per l’ospedale Misericordia di Grosseto per la prevenzione, la diagnosi e la cura del tumore. Il Mercatino è infatti una grande festa della città che ha proprio nei più giovani i protagonisti assoluti: sono i ragazzi da 5 a 13 anni impegnati a vendere qualsiasi genere di merce, giocattoli, figurine, francobolli, giornalini, cartoline, vestiti, chincaglierie. L’incasso sarà devoluto al Comitato per la vita onlus e sarà destinato all’acquisto di un sistema Sirio, guida virtuale per biopsie tac da donare all’unità operativa di radiologia sezione tac dell’ospedale Misericordia di Grosseto. Lo scorso anno l’incasso è stato di 84.915,34 euro; 203 sono stati i banchini e 812 i bambini coinvolti.

"Questa manifestazione – osserva il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna - arriva ovunque perché tocca direttamente il cuore dei grossetani che rispondono sempre all'appello; e al cuore dei bambini e delle loro famiglie che  si prestano per questa giusta causa. Trasformarsi in venditori per un intero giorno non è cosa facile, ma l'entusiasmo dei piccoli traduce la gioia del darsi per gli altri. Di questo ringraziamo loro e i familiari per il bel messaggio che trasmettono. Grazie anche al Comitato, ai soci e ai tanti volontari senza i quali tutta questa opera meritoria non sarebbe possibile".
Le iscrizioni al Mercatino inizieranno dalle 15 di sabato 1 ottobre e si concluderanno alle 12.30 di domenica 2. Visto che il Mercatino cresce di anno in anno, aumentano anche le responsabilità per gli iscritti. Ai partecipanti infatti sarà richiesto di indossare la maglietta del Mercatino, quale segno identificativo, di essere presenti al proprio banchino e di rispettare il regolamento della manifestazione. Per garantire a tutti un buon svolgimento della giornata ispirato alla massima sicurezza per i partecipanti, l’area del Mercatino sarà divisa in settori, ciascuno dei quali sarà gestito da un responsabile di riferimento dell’associazione Veterans Football Team.
Anche quest’anno gli organizzatori hanno dato vita all’isola ecologica del Mercatino. Sarà un’area riconoscibile accanto alla segreteria del Comitato per la vita in piazza Esperanto, transennata e sorvegliata a partire dalle 17 di domenica 2 ottobre. In questo luogo i ragazzi dovranno portare ciò che non hanno venduto e che non vogliono riportare a casa. A ciascun banchino saranno consegnati dal Comitato i sacchetti di 6 Toscana, all’interno dei quali i giovani commercianti disporranno il materiale che dovrà essere portato all’isola ecologica. Quanto raccolto sarà donato ad associazioni che si occupano di volontariato. Il materiale che le associazioni non potranno ritirare sarà comunque preso in carico da 6 Toscana alla fine della giornata di domenica 2 ottobre. Così, la solidarietà raddoppia!
Un’informazione utile per tutti i partecipanti: da quest’anno nell’area del Mercatino saranno presenti anche i punti toilette con i bagni chimici.

“Per realizzare il nostro Mercatino - dice la presidente del Comitato, Enrica Tognazzi -dobbiamo dire grazie a chi ci è a fianco e ci permette di organizzare tutto: il Comune, l'Amministrazione provinciale, l’Azienda Usl Toscana Sud Est, poi la Prefettura, la Polizia municipale e tutte le Forze dell’ordine, 6 Toscana, la Proloco, la Uisp, l’associazione Veterans Football Team, la Banca della Maremma, la Confraternita della Misericordia, il nostro caro don Franco Cencioni che ci segue da quando siamo nati, Club Fiat 500, il Vespa Club Grosseto, l’azienda La Bandita di Luca Ficai e poi tutte le ditte che storicamente ci accompagnano. Un grazie immenso va ai ragazzi, alle famiglie, a tutta la struttura del Comitato per la vita che ho l’onore di presiedere e a tutti i volontari senza i quali nulla sarebbe possibile. Abbiamo fatto tanto, abbiamo raccolto più di quattro milioni di euro da quando è nato il Comitato, abbiamo contribuito all’acquisto di macchinari importanti e strutture di accoglienza all’ospedale Misericordia di Grosseto. In più di trenta anni di attività non sono venuti meno passione, entusiasmo, determinazione. Sappiamo che solo tutti insieme potremo rendere la vita più dura al tumore e per questo il grazie più grande va a tutti i grossetani che da sempre ci sono vicini e partecipano alle nostre iniziative. Vi aspettiamo!”

Il programma prevede: sabato 1 ottobre dalle 15 in piazza Esperanto apertura delle iscrizioni al Mercatino. Alle 16, sala Pegaso, “Convegno oncologico” coordinato dal dottor Roberto Dottori, responsabile scientifico del Comitato per la vita onlus. Alle 15.30 “Aspettando il Mercatino dei Ragazzi” con la Uisp (ad esibirsi saranno i gruppi di ginnastica artistica e ritmica, danza moderna, hip hop e classica, zumba e zumba kids.  Sabato 1 e domenica 2 ottobre: mostra d’auto e vespe d’epoca a cura del Club Fiat 500 e del Vespa Club Grosseto in piazza Duomo e piazza Dante. 
Domenica 2 ottobre: manifestazione con i pony dell’azienda ippica “La bandita” di Luca Ficai in piazza Esperanto
Sabato 1 e domenica 2 ottobre: Cittadella della Salute con la collaborazione dell'Azienda Usl Toscana Sud Est. 
Domenica 2 ottobre: alle 10 inaugurazione del Mercatino dei Ragazzi in piazza Esperanto. Fino a sera per fare acquisti all'insegna della beneficenza. 
Irene Blundo