San Marcello Piteglio (Pistoia), 24 luglio 2018 – Non solo si potrà osservare l’eccezionale spettacolo della “Luna di sangue” da una prospettiva certamente privilegiata. All’osservatorio astronomico di Pian dei Termini, venerdì 27 luglio, ci sarà modo di conoscere in modo approfondito le cause di questo fenomeno, attraverso le curiosità e i dati scientifici esposti dagli astrofili della montagna. In occasione dell’oramai prossima eclissi totale di Luna, la più lunga del secolo, l’osservatorio comunale di San Marcello Piteglio ha infatti in programma un’apertura straordinaria al pubblico. La risposta non si è fatta attendere, con un boom di richieste che ha determinato il tutto esaurito in poco tempo. Così il Gruppo astrofili della montagna pistoiese (Gamp), che gestisce la struttura, ha pensato anche a chi non ha fatto in tempo a prenotare, dando l’opportunità a tutti di seguire l’eclissi in diretta Youtube o tramite un telescopio “libero” installato all’esterno dell’osservatorio. 

L’eclissi potrà essere osservata a partire dalle 21,15 , quando la Luna sorgerà ad Est; 15 minuti più tardi inizierà la fase di totalità, quando il satellite, a causa dell’ombra proiettata su di essa dalla Terra, diverrà di un colore rosso scuro per 103 minuti. Chi parteciperà alla serata organizzata dal Gamp, assisterà anzitutto ad una conferenza in cui gli astrofili spiegheranno l’evento astronomico. Seguirà poi l’osservazione della “Luna rossa” e di altri oggetti celesti con cinque telescopi in dotazione all’osservatorio. Verranno anche indicate le principali costellazioni estive con tanto di spiegazione mitologica. Di fronte alle tantissimi prenotazioni, gli astrofili hanno deciso di organizzare tre turni di visitatori. Dopodiché, non potendo più accettare richieste, hanno messo in campo altre due iniziative per dare comunque a tutti la possibilità di seguire l’evento.

Dalle 21,15 sul canale Youtube “Gamp osservatorio astronomico San Marcello” verrà trasmessa la diretta streaming: ci saranno collegamenti sia con la ludoteca scientifica Lus, con proiezione delle immagini dell’osservatorio sulle mura della torre piezometrica di Pisa, sia con Domenico Antonacci, presidente dell’Associazione cascinese astrofili, che si troverà presso Virgo, l’interferometro che ha contribuito alla scoperta delle onde gravitazionali. La rivista “Coelum” rilancerà la diretta sul proprio portale. Altrimenti, ci sarà la possibilità di utilizzare un telescopio che verrà installato all’aperto, nell’adiacente “Parco delle stelle”.

Ma l’eclissi potrà essere seguita anche dal giardino o dal terrazzo di casa. “Il fenomeno sarà visibile anche a occhio nudo – spiega Paolo Bacci, ricercatore Gamp – oppure con un comune binocolo che, ingrandendo l’immagine della Luna, consentirà di apprezzarne di più la particolare colorazione rossa. La Luna nascere già eclissata; aspettando si vedrà il rosso diventare sempre più intenso, dopodiché tornerà ad assumere il suo normale colore chiaro”.