Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
24 ott 2016

La magia dell Oriente nel festival di Carrarafiere

Carrara, torna dal 28 al primo novembre la kermesse dedicata agli usi e costumi dell'Asia

24 ott 2016
L'atteso festival di Carrarafiere
L'atteso festival di Carrarafiere
L'atteso festival di Carrarafiere
L'atteso festival di Carrarafiere

Carrara, 24 ottobre 2016 - Festival dell’Oriente, ritorna l’appuntamento con il mondo orientale, a Carrarafiere, dal 28 ottobre al primo novembre dalle 10.30 alle 22,30. Nuove aree culturali per questa edizione 2016, dedicate ai vari paesi partecipanti come: Cina, Giappone, Vietnam, India, Thailandia, Indonesia, Sri Lanka, Mongolia e tantissimi altri. Attività interattive per grandi e piccini, una ricca programmazione di show mai visti prima, un ampio spazio dedicato al mondo del benessere e della salute. Forte la partecipazione dell’immancabile settore delle arti marziali, dove avranno luogo i Campionati Mondiali Unificati WTKA. Oltre 28 Federazioni mondiali, con 5 mila atleti e oltre 107 paesi. Parteciperanno assieme in questo evento e uniranno le loro forze per creare i più incredibili campionati che siano mai stati organizzati in tutta la storia delle arti marziali. Una tradizione carrarese quella dei campionati unificati, iniziata nel 2013 con solo 6 federazioni e dopo soli tre anni con un aumento esponenziale, è arrivata a 28 federazioni. L’obiettivo è quello di arrivare a unificare tutte le federazioni nel mondo, per dare la possibilità a tutti di partecipare a questo evento, dove si presenteranno migliaia di atleti di ogni genere e paese. Vincere significherà aver raggiunto il più alto livello agonistico. Le arti marziali sono solo una parte di questo grande evento, il pubblico avrà a sua disposizione una gamma ancor più ampia ed irresistibile di attività interattive. Spettacoli, aree culturali, tutto per immergersi a 360 gradi nelle atmosfere di terre lontane ed affascinanti. L’esercito di terracotta di Qin Shi Huang nell’area culturale dedicata alla Cina. Oltre 20 statue che rappresentano parte del leggendario “Esercito di Terracotta”, collocato nel Mausoleo funebre del primo imperatore Cinese, allo scopo di proteggerlo e scortarlo nell’Aldilà; L’area culturale thailandese il folklore ed i costumi della “terra dei sorrisi”. Dagli abiti tipici sino agli insetti caramellati, insolita prelibatezza di questo paese; l’arte del Fruit Carving, l’intaglio della frutta, da ammirare e sperimentare tramite workshop.

I massaggi Thailandesi, la riproduzione di una tradizionale Pagoda Thailandese, all’ombra della quale i monaci Buddhisti effettueranno preghiere e benedizioni. Le riproduzioni di importanti monumenti ed effigi orientali dal Grande Buddha Sdraiato al dragone della tradizione cinese. La riproduzione di una parte della Grande Muraglia Cinese permetterà ai visitatori d’immergersi nell’atmosfera tipica di questo paese, arricchendo l’area culturale dedicata alla Cina. Il settore delle Arti marziali si arricchisce di alcune importanti novità, con la presenza di numerose conferenze e con una nuova location arricchita da alcune statue dei monaci Shaolin. Una fedele riproduzione della famosa statua commemorativa di Bruce Lee ad Hong Kong sarà esposta all’interno dei padiglioni. Le armature dei samurai giapponesi, le fidate guardie del corpo dell’imperatore avranno una mostra dedicata all’interno del festival. Mostre di abiti tradizionali Cinesi, Giapponesi, Coreani, che costituiscono una delle più grandi collezioni private presenti nel mondo Occidentale. Non mancheranno le mostre fotografiche e pittoriche, per offrire al pubblico tutte le bellezze, l’arte e la cultura dei paesi Orientali. Per chi volesse immergersi a pieno in questo mondo e “partire per l’oriente”, rimanendo a pochi passi da casa, potrà acquistare il biglietto di ingresso a 12 euro con possibile riduzione a 5.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?