“Firenze meretrice”. Parole già dette dalla direttrice Hollberg, ma senza polemiche

In un incontro organizzato da La Nazione ad aprile 2023 sul problema overtourism in centro la direttrice della Galleria dell’Accademia pronunciò la stessa frase. Nessuno però protestò

Firenze, 30 gennaio 2024 – “La città è precipitata. È tutto un mangia e fuggi. Firenze viene mandata a far soldi ma una meretrice non torna indietro vergine”. Era il 28 aprile del 2023 quando Cecilie Hollberg pronunciò queste parole durante un incontro organizzato da La Nazione sul problema overtourism in centro. Le stesse identiche parole che ieri, lunedì 29 gennaio 2024, hanno sollevato un polverone arrivato fino al ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, che le ha definite “gravi e offensive”. 

"Firenze meretrice", parole che la direttrice Hollberg pronunciò già ad aprile 2023
"Firenze meretrice", parole che la direttrice Hollberg pronunciò già ad aprile 2023

In quella occasione però, una tavola rotonda con tutte le istituzioni fiorentine tra cui il sindaco Dario Nardella, nessuno fece polemica per quello schiaffo della direttrice della Galleria dell’Accademia al turismo “mordi e fuggi” (parole pronunciate ieri dalla Hollberg) del centro fiorentino. Mentre ieri invece la polemica è arrivata a livelli nazionali.

Overtourism a Firenze, le foto dell'incontro organizzato da La Nazione

Il ministro Sangiuliano ha dichiarato che valuterà tutte le iniziative del caso: “Reputo gravi e offensive la parole di Hollberg – ha dichiarato il ministro – Firenze è una meravigliosa città che rappresenta una parte rilevante della nostra identità e storia nazionale. Offenderla significa colpire tutta l’Italia e i nostri sentimenti. La direttrice Hollberg rappresenta lo Stato e il patrimonio italiano e non può adoperare questo linguaggio”. Il senatore e leader di Italia Viva Matteo Renzi ha annunciato la presentazione di una interrogazione al ministro Sangiuliano per quelle parole “che offendono la città di Firenze”. Il sindaco Dario Nardella ha preteso rispetto per la città: “Definire Firenze una meretrice credo sia un'offesa di una gravità inaudita verso tutti i fiorentini. Firenze dà lavoro a migliaia di persone, anche alla direttrice Hollberg”, ha sottolineato ieri il primo cittadino. 

Cecilie Hollberg, direttrice della Galleria dell'Accademia
Cecilie Hollberg, direttrice della Galleria dell'Accademia

Dopo tutte queste reazioni di sdegno la direttrice è stata costretta a fare un passo indietro e a scusarsi: “Mi dispiace aver usato le parole sbagliate – ha sottolineato nel pomeriggio in una nota la direttrice Hollberg –, lungi da me offendere qualcuno tantomeno i fiorentini che come vivono quotidianamente questa città”. “Quello che intendevo dire – ha precisato – è che Firenze deve essere testimone per tutta Italia di un turismo sempre più consapevole, non mordi e fuggi”.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro