Hollberg e la “Firenze meretrice”, interviene il ministro Sangiuliano: “Parole gravi e offensive”

“Rappresenta lo Stato, non può usare questo linguaggio. Valuterò tutte le iniziative del caso”

La direttrice della Galleria dell'Accademia

La direttrice della Galleria dell'Accademia

Firenze, 29 gennaio 2024 – Si è scatenata una bufera sulle parole della direttrice della Galleria dell’Accademia Cecilie Hollberg che polemizzando sul turismo ha definito “Firenze una meretrice”. 

Nel pomeriggio sono arrivate le scuse della Holberg che ha dichiarato di aver usato “parole sbagliate”. Parole che hanno fatto intervenire anche il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano: “Reputo gravi e offensive le parole della direttrice della Galleria dell’Accademia, Cecilie Hollberg su Firenze – ha dichiarato il ministro in una nota –. Firenze è una meravigliosa città che rappresenta una parte rilevante della nostra identità e storia nazionale. Offenderla significa colpire tutta l’Italia e i nostri sentimenti”. 

"La direttrice Hollberg – ha aggiunto il ministro – rappresenta lo Stato e il patrimonio italiano e non può adoperare questo linguaggio. Valuterò alla luce della normativa vigente tutte le iniziative del caso”.

Sull’argomento è anche intervenuto il sindaco Dario Nardella: “Credo sia un’offesa di una gravità inaudita verso tutti i fiorentini. Firenze dà lavoro a migliaia di persone, anche alla direttrice Hollberg. Credo ci voglia rispetto per la storia della nostra città e la nostra comunità. Ha fatto bene la vicesindaca Bettini a rispondere”, ha dichiarato il sindaco. 

Il senatore Matteo Renzi ha annunciato che presenterà al ministro Sangiuliano una interrogazione "sulle frasi vergognose della direttrice della Galleria dell'Accademia, Cecilie

Hollberg". "Definire Firenze 'una meretrice' e' inaccettabile. La Hollberg deve scusarsi o dimettersi”, ha aggiunto il leader di Italia Viva. 

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro