Carta acquisti 2024, cos'è e chi ne ha diritto

Dal 1 gennaio 2024 nuovi importi di reddito, nuovi criteri Isee e nuovi moduli per richiedere il contributo di 40 euro mensili destinato a over 65 e genitori con bambini fino a tre anni di età

Mef, riparte Carta Acquisti, da alimenti a bollette

Mef, riparte Carta Acquisti, da alimenti a bollette

Firenze, 3 gennaio 2024 – Anche nel 2024 è possibile richiedere la Carta acquisti, il sostegno rivolto a cittadini dai 65 anni in su e ai genitori di bambini di età inferiore a tre anni. Il contributo è di 80 euro ogni due mesi è può essere utilizzato per le spese alimentari, sanitarie e per il pagamento delle bollette di luce e gas. La domanda per la Carta acquisti, completamente gratuita per gli aventi diritto, può essere presentata negli uffici postali compilando i moduli pubblicati sul sito del ministero dell’Economia e delle finanze. I beneficiari che hanno ottenuto la carta elettronica negli anni precedenti e possiedono ancora i requisiti previsti, possono continuare ad usufruire del contributo senza bisogno di presentare una nuova richiesta. Ecco, in dettaglio, come funziona la carta.

Cos'è la Carta acquisti

La Carta acquisti è una carta di pagamento elettronica del circuito Mastercard che consente di acquistare a prezzi agevolati (con uno sconto del 5 per cento) prodotti alimentari o farmaci o pagare ticket sanitari nei negozi convenzionati. Non eroga contanti e viene ricaricata dallo Stato ogni due mesi con 80 euro. Qui la lista dei negozi convenzionati.

I requisti per gli over 65

Chi ha 65 anni o più può avere la Carta acquisti se:

  • è in possesso della cittadinanza italiana, ovvero della cittadinanza di uno Stato appartenente all'Unione europea, ovvero è familiare di cittadino italiano, non avente la cittadinanza di uno Stato membro dell'Unione europea, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero familiare di cittadino comunitario, non avente la cittadinanza di uno Stato membro dell'Unione europea, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno Ce per soggiornanti di lungo periodo, oppure rifugiato politico o titolare di posizione sussidiaria;
  • è cittadino regolarmente iscritto nell'anagrafe comunale;
  • ha trattamenti pensionistici o assistenziali che, cumulati ai relativi redditi propri, sono pari o inferiori a 8.052,75 euro all'anno o di importo inferiore a 10.737,00 euro se di età pari o superiore a 70 anni;
  • ha un Isee, in corso di validità, inferiore a 8.052,75 euro;
  • non è, singolarmente, né insieme al coniuge:
  1. intestatario/i di più di una utenza elettrica domestica;
  2. intestatario/i di utenze elettriche non domestiche;
  3. intestatario/i di più di una utenza del gas;
  4. proprietario/i di più di un autoveicolo;
  5. proprietario/i, con una quota superiore o uguale al 25%, di più di un immobile ad uso abitativo;
  6. proprietario/i, con una quota superiore o uguale al 10%, di immobili non ad uso abitativo o di categoria catastale C7;
  7. titolare/i di un patrimonio mobiliare, come rilevato nella dichiarazione Isee, superiore a 15mila euro
  • non fruisce di vitto assicurato dallo Stato o da altre pubbliche amministrazioni in quanto ricoverato in istituto di lunga degenza o detenuto in istituto di pena.

Requisiti per i genitori di bambini tra 0 e 3 anni

Se invece si è genitori di bambini fino a tre anni, i requisiti per ottenere la Carta acquisti sono i seguenti:

  • essere in possesso della cittadinanza italiana o della cittadinanza di uno Stato appartenente all'Unione europea o essere familiare di cittadino italiano, non avente la cittadinanza di uno Stato membro dell'Unione europea, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, oppure essere familiare di cittadino comunitario, non avente la cittadinanza di uno Stato membro dell'Unione europea, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, o ancora essere cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno Ce per soggiornanti di lungo periodo, o rifugiato politico o titolare di posizione sussidiaria;
  • essere cittadino regolarmente iscritto all’anagrafe comunale;
  • avere un Isee, in corso di validità, inferiore a 8.052,75 euro;
  • non essere, singolarmente, né con l'altro esercente la potestà genitoriale o soggetto affidatario:
  1. intestatario/i di più di una utenza elettrica domestica;
  2. intestatario/i di più di una utenza elettrica non domestica;
  3. intestatario/i di più di due utenze del gas;
  4. proprietario/i di più di due autoveicoli;
  5. proprietario/i, con una quota superiore o uguale al 25%, di più di un immobile ad uso abitativo;
  6. proprietario/i, con una quota superiore o uguale al 10%, di immobili non ad uso abitativo o di categoria catastale C7;
  7. titolare/i di un patrimonio mobiliare, come rilevato nella dichiarazione Isee, superiore a 15mila euro.

Come si ottiene

Per ottenere la Carta acquisti occorre compilare il modulo di richiesta per l'anno 2024, disponibile anche negli uffici postali, seguendo le istruzioni e presentandolo all'ufficio postale abilitato più vicino allegando:

  • l'originale e una fotocopia del documento di identità del richiedente;
  • l'attestazione Isee valida, anche in fotocopia, oppure l'attestazione provvisoria rilasciata dal Caf.

Il titolare della carta ha l'opportunità di modificare le informazioni relative alla residenza e di chiedere che la carta venga intestata ad altro soggetto, utilizzando il modulo di variazione dei dati o il modulo di variazione del titolare della carta. I moduli di variazione dati devono essere presentati alla sede Inps competente per territorio.