Firenze, un mese dopo la strage di via Mariti un altro morto sul lavoro

È successo a Le Sieci (Pontassieve). Un operaio di 36 anni è rimasto schiacciato da una gru che stava manovrando

Un soccorritore calato nel cantiere Esselunga di via Mariti a Firenze (Foto Marco Mori / New Press Photo)

Marco Mori

Firenze, 28 marzo 2024 – Venerdì 16 febbraio, giovedì 28 marzo. A poco più di un mese dalla strage di via Mariti a Firenze, un altro operaio è morto sul lavoro. L’incidente è avvenuto stamani in una ditta di recupero di materiale ferroso in via Bellini a Le Sieci, Pontassieve (Firenze). 

Stando a quanto ricostruito l'uomo stava conducendo un mezzo meccanico quando questo, per cause da accertare, si sarebbe sbilanciato lateralmente e l'operaio avrebbe tentato di uscire dalla cabina finendo però schiacciato sotto alla gru che si è adagiata su un fianco.

Sono passati solamente poco più di trenta giorni dalla strage sul lavoro avvenuta nel cantiere Esselunga di via Mariti. Cinque operai hanno perso la vita schiacciati dalle travi e dal cantiere collassato, per cause sulle quali stanno ancora procedendo le indagini. 

Manifestazioni, proteste al grido di “sicurezza sul lavoro” si sono tenute nei giorni seguenti la strage a Firenze. Dopo circa un mese, un altro giovane operaio ha perso la vita. 

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro