Gubbio (Perugia), 8 maggio 2021 - Due giorni di lutto cittadino sono stati proclamati dal Sindaco Filippo Stirati d’intesa con la Giunta e la Presidenza del Consiglio Comunale, oggi e domani. Bandiere a mezz’asta in ricordo di Samuel e di Elisabetta, che hanno perso la vita lavorando a seguito dell’esplosione avvenuta ieri pomeriggio in una piccola azienda che produceva cannabis per scopi terapeutici, in località Sette Strade.

"I ragazzi in quell'azienda cercavano una speranza"

"Troppe vittime, il lavoro uccide ancora"

image

Tutta la città è sgomenta, sopraffatta dal dolore «e davvero - sottolinea il sindaco di Gubbio Filippo Stirati - non esistono parole sufficienti a descrivere quello che tutti viviamo in questo momento. Ieri sono stato sul luogo dell’incidente per diverse ore, assistendo al ritrovamento di entrambe le vittime e condividendo momenti difficilissimi al fianco di familiari e amici di Samuel e di Elisabetta, straziati dal dolore. E’ davvero terribilmente emblematico il fatto che a perdere la vita siano stati una donna e un giovane ragazzo, simboli entrambi degli enormi problemi sul fronte del lavoro che oggi questo Paese vive. Samuel, Elisabetta e gli altri ragazzi coinvolti nella tragedia cercavano una prospettiva, una speranza, non è davvero umanamente accettabile pensare che siano morti lavorando».

Per il lutto cittadino, che verrà poi esteso anche ai giorni delle esequie delle vittime, sono sospese tutte le iniziative, le attività, le manifestazioni cittadine. Anche la conferenza stampa politica del sindaco, prevista per lunedì, è annullata. Restano silenzio, sgomento e profondo rispetto per chi non c’è più e per chi in queste ore continua a lottare.