Giovanni Fiorentino
Sport

Hockey, un pratese sul tetto d'Italia: Zampoli decisivo per la Supercoppa

Stefano Zampoli, ventiquattrenne portiere di hockey su pista in forza al Trissino, si è rivelato decisivo per far sì che la sua squadra si aggiudicasse la Supercoppa Italiana, battendo due volte Lodi

Stefano Zampoli (a sx) con la Supercoppa Italiana

Stefano Zampoli (a sx) con la Supercoppa Italiana

Prato, 3 ottobre 2023 – “Penso che abbiamo fatto due grandi partite, sia a Lodi che a Trissino. Qest’anno abbiamo cambiato tre giocatori e l’allenatore, ma il nostro rendimento è rimasto lo stesso”.

Stefano Zampoli parla già da veterano, nel commentare il successo in Supercoppa Italiana di hockey su pista colto dal "suo" GS Trissino contro Lodi. E in fondo, a dispetto dei ventiquattro anni d'età, lo è già: il contributo del portiere pratese è stato fondamentale, per consentire al sodalizio veneto di conquistare il primo trofeo della nuova stagione.

Zampoli, ormai titolare fisso, ha messo la sua firma su entrambe le gare che assegnavano il trofeo: alcuni suoi interventi hanno permesso alla sua squadra di vincere per 4-3 la finale d'andata in Lombardia, preparando il terreno al 5-2 maturato al ritorno. Il ragazzo è del resto reduce da due stagioni praticamente perfette: dopo essere approdato al Trissino nel 2021, ha vinto due scudetti, una Champions League, una Intercontinental Cup, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana negli ultimi due anni. Trofei conquistati da protagonista, confermando in toto la crescita tecnica che i più accorti immaginavano quando debuttava non ancora maggiorenne con l’HP Maliseti.

I successivi quattro anni al Monza gli hanno permesso di abituarsi alla Serie A1, prima di trasferirsi in Veneto e vincere tutto. Da ormai un anno è inoltre entrato stabilmente nel giro azzurro: ha partecipato ai Mondiali del 2022 e alla recente "Golden Cup". E nel futuro mira a confermarsi, soprattutto in ambito nazionale ed internazionale. Una cosa alla volta, però: nel suo mirino c'è la conferma tricolore e la (ri)conquista della Champions, con la Serie A1 2023/24 che inizierà il prossimo sabato. “Giocheremo fuori casa contro Giovinazzo. Ed è sempre una trasferta lunga ed impegnativa – ha chiosato il diretto interessato - loro hanno cambiato molti giocatori della rosa, per noi non sarà certo una passeggiata”. Con una Supercoppa in più in bacheca però, la fiducia non manca.