Polizia, locali interdetti: "Grazie al Questore"

Comunicato congiunto dei sindacati: "Tutelata l’incolumità dei lavoratori e degli utenti".

Polizia, locali interdetti: "Grazie al Questore"

Polizia, locali interdetti: "Grazie al Questore"

Le segreterie provinciali dei sindacati di polizia – SAP, FSP Polizia di Stato, Silp Cgil e Lo Scudo – esprimono tutta la propria soddisfazione per "i recenti provvedimenti adottati dal Questore Sebastiano Salvo". In particolare, si legge in una nota congiunta: "nell’arco del pochissimo tempo trascorso dall’atto del suo insediamento, essendo venuto a conoscenza di gravi situazioni concernenti la questura di Pisa sotto il profilo strutturale ed organizzativo, ha adottato tempestivamente i necessari provvedimenti per tutelare il personale di polizia e gli utenti della Questura, condividendo, informando, comunicando e consultando, attraverso un percorso trasparente e in un’ottica di compartecipazione sinergica alla gestione della sicurezza sul lavoro".

"Nello specifico – proseguono i sindacalisti - per quanto concerne l’interdizione temporanea di alcuni locali all’interno dell’ufficio immigrazione della sede di via Lalli, avvenuta dopo il sopralluogo dei vigili del fuoco richiesto dalla stessa questura, in presenza di un pericolo grave e imminente per l’incolumità dei lavoratori e degli utenti, preso atto della grave situazione, il Questore, con il solo fine di tutelare la salute e l’incolumità dei cittadini e delle lavoratrici e dei lavoratori di polizia, ha attuato disposizioni protezionistiche urgenti dichiarando inagibile l’area, identificando, in assenza di valide alternative, i locali all’interno della caserma Mameli per lo svolgimento delle attività lavorative dell’ufficio immigrazione". "Soddisfazione viene infine espressa anche per la rapida ripresa del servizio rivolto agli utenti stranieri, riattivato già nella mattinata odierna presso la Caserma Mameli, con ingresso dedicato dal civico n. 8 di via San Francesco".