Mileno Pecori, una vita dedicata all’Assistenza. Inaugurata la targa in memoria dell’ex presidente

Il sindaco Di Maio e Betti: "Straordinaria dedizione all’associazione. Un vero simbolo per il nostro territorio"

Mileno Pecori, una vita dedicata all’Assistenza. Inaugurata la targa in memoria dell’ex presidente
Mileno Pecori, una vita dedicata all’Assistenza. Inaugurata la targa in memoria dell’ex presidente

Inaugurata la targa a memoria di Mileno Pecori nella sede della Pubblica Assistenza ad Arena Metato. La comunità si è riunita per celebrare un momento speciale: l’intitolazione della sede a Mileno Pecori, ex presidente e figura simbolo del volontariato. La cerimonia, si è svolta alla presenza del sindaco di San Giuliano, Sergio Di Maio, il presidente di Anpas Toscana, Dimitri Bettini, il presidente della PA Pisa Alessandro Betti, Angela Morini, vedova di Mileno e l’arcivescovo di Pisa, Giovanni Paolo Benotto. "Inviamo – ha detto Di Maio -, un pensiero affettuoso alla sua famiglia, ricordando la straordinaria dedizione di Mileno al volontariato e alla Pubblica assistenza. Inoltre, informiamo che presto inizieranno i lavori per un nuovo parcheggio davanti alla sede e che servirà sia la scuola che la pubblica assistenza". Mileno Pecori è stato una figura di spicco, dedicando oltre 40 anni come consigliere nel Comitato della Sezione e più di 20 anni come coordinatore della stessa. Un vero simbolo per l’associazione di volontariato in questa parte del territorio sangiulianese della Valdiserchio. "Ricordo – ha commentato invece Betti -, con affetto la lunga stagione trascorsa con Mileno e tanti volontari negli anni ‘80. In quei tempi, come oggi, c’erano pochi soldi ma tanta volontà. La sede che abbiamo realizzato è il frutto di un impegno duraturo di Mileno e dei volontari. Invito tutti a mantenere viva la sua memoria, e a incoraggiare i giovani a prendere parte attiva nella comunità". Tanta gente ha partecipato alla scopertura della targa. "L’affluenza di oggi – ha fatto notare Dimitri Bettini, Presidente Anpas Toscana -, testimonia l’opera delle pubbliche assistenze, che hanno vissuto un periodo di crescita dopo la guerra. Con il nostro impegno, possiamo ispirare i giovani a prendere responsabilità e a contribuire al bene comune". Enrico Mattia Del Punta