La ‘vecchina’ arriva a tutto gas in fuoristrada

La Befana arriva a Vicopisano con tante iniziative: feste, presepi artistici, artigianali, viventi ed esposti nella chiesa romanica di San Jacopo. Divertimento e presepi in tutti i borghi, con la direzione artistica di Perla Trivellini. Presepe dell'Angelo a San Giovanni alla Vena, presepe vivente a Uliveto Terme e apertura straordinaria della chiesa di San Jacopo.

La ‘vecchina’ arriva a tutto gas in fuoristrada
La ‘vecchina’ arriva a tutto gas in fuoristrada

Tanti appuntamenti oggi e domani nel Comune di Vicopisano: feste della Befana per grandi e piccini e presepi, artistici, artigianali, viventi ed esposti nella chiesa romanica di San Jacopo in Lupeta. La simpatica signora che dispensa dolci e, a volte, carbone, a Vicopisano arriva sulla scopa, anche a piedi cantando o addirittura in fuoristrada, grazie alle associazioni. Domani dalle 16:30 farà tappa in Piazza Cavalca nel borgo in 4x4, grazie al Vicopisano fuoristrada club, una festa in musica, con la direzione artistica di Perla Trivellini. Divertimento anche a San Giovanni alla Vena, nella sede del CIF, in Piazza della Repubblica, e a Caprona, stessa ora, nella sede dell’Hub 22. A Uliveto Terme saranno i volontari della Pro Loco e della Croce Rossa Italiana ad aiutare la Befana a portare i doni a tutti i bambini, dalle 18:00 alle 19:00 nella sede della CRI. Oggi pomeriggio invece la vecchina simbolo della fine delle festività arriverà a Lugnano intonando canzoni con il Piccolo Coro. Ampia anche la panoramica dei presepi: il Presepe dell’Angelo, realizzato dall’artista Angelo Perini in una antica nicchia, a San Giovanni alla Vena, resterà aperto tutti i pomeriggi, dalle 15:30 alle 19:30, e nei giorni infrasettimanali anche la mattina dalle 10:00 alle 12:30. In occasione dell’Epifania, in località Santissima Annunziata, a Uliveto Terme, il gruppo dei chierichetti dell’Unità Pastorale di Zambra, Uliveto e Caprona, realizzerà un presepe vivente, davanti al sagrato della chiesa. Sempre domani, 14:30 alle 16:30, la chiesa romanica di San Jacopo rimarrà di nuovo aperta, in via straordinaria, grazie al Comitato Vivere San Jacopo, e sarà possibile ammirare i presepi esposti, collezionati dalla famiglia Viani, e provenienti da ogni parte del mondo.