Gestione etica del risparmio: il convegno

Appuntamento venerdì, dalle 16, nell’Auditorium di Piazza Arcivescovado

Gestione etica del risparmio: il convegno
Gestione etica del risparmio: il convegno

Investire i propri risparmi per ottenere un rendimento economico e un impatto positivo sulla società e sull’ambiente: con la finanza etica e sostenibile è possibile. Se ne parla venerdì 13 ottobre alle 16 all’Auditorium Toniolo in piazza Arcivescovado a Pisa con il terzo appuntamento della rassegna “2023, la sfida è il futuro”, organizzata da Fondazione Opera Giuseppe Toniolo. L’evento, dal titolo “La gestione etica del risparmio’, vede la partecipazione di importanti personalità pisane e nazionali. "Siamo giunti al terzo appuntamento dei nostri incontri 2023 e siamo sempre più convinti che le sfide del nostro tempo debbano tenere insieme sia gli aspetti sociali, che economici e ambientali. Venerdì analizzeremo le considerazioni morali e sociali alla base della gestione etica del risparmio, quali motivazioni spingono le persone a cercare investimenti che rispettino determinati standard e quali, ad esempio, i criteri da utilizzare per capire se un investimento è davvero etico" spiega il presidente della Fondazione Andrea Maestrelli (nella foto) che aprirà l’incontro. Interventi di Martina Pignatti Morano, presidente del comitato etico di Banca Etica, di Armando Carcaterra, responsabile Investment Support and Principles di Anima Sgr, sua gestione dei Fondi Comunitam e del segretario generale First Cisl Riccardo Colombani sull’etica necessaria nella relazione risparmiatori-intermediari. L’evento è aperto, consigliabile la registrazione via mail a [email protected], disponibile anche la diretta streaming su Radio Incontro oppure sulle pagine facebook e youtube dell’emittente diocesana.