Befana del Vigile urbano: allestita la mostra a Palazzo Gambacorti

Il 6 gennaio la tradizionale rievocazione con raccolta di doni per solidarietà

La presentazione dell'iniziativa
La presentazione dell'iniziativa

Pisa, 11 dicembre 2023 – È stata inaugurata sabato 9 dicembre, alle ore 18.30, nell’atrio di Palazzo Gambacorti, la mostra espositiva dal titolo “La Befana del Vigile negli anni ‘50”. La mostra sarà visitabile fino a domenica 7 gennaio 2024. L’iniziativa è patrocinata da Comune di Pisa, Polizia Municipale di Pisa, Vespa Club d’Italia, Vespa Club Pisa, Ape Club Italia – Sezione di Pisa, in collaborazione con il Comitato di quartiere San Giusto San Marco e con il contributo di Gianfaldoni Giocattoli, Hobby Centro e Scuderia Kinzica.

Si svolgerà invece sabato 6 gennaio la “Rievocazione della Befana del Vigile Urbano e del Vespa Club”. Una tradizione che risale agli anni ‘50 quando si diffuse l’usanza di recarsi presso le postazioni dei Vigili Urbani, collocate al centro degli incroci nei punti importanti delle città, per portare loro dei doni. Panettoni, pandori, bottiglie di vino, giocattoli, pacchi di pasta erano i doni depositati da semplici cittadini. Questa tradizione aveva un doppio significato: quello di riconoscenza per il lavoro svolto dai Vigili urbani in città e quello della solidarietà verso le persone meno abbienti. Nei giorni successivi, infatti, una parte dei doni ricevuti dalla popolazione veniva devoluta a scopo benefico dai Vigili urbani.

“Da anni – spiega Paolo Lazzerini, presidente Vespa Club Pisa - ci impegniamo nella salvaguardia di questo evento, insieme all’amministrazione comunale e alla Polizia Municipale di Pisa. Oltre alla mostra espositiva a Palazzo Gambacorti, con uniformi storiche e altre testimonianze dell’epoca, l’evento importante sarà il giorno di Befana, dove sarà possibile portare i doni sotto il panettone dove ci sarà il vigile in uniforme. Negli anni la tradizione della Befana del Vigile Urbano si è mantenuta, ma si è modificato l’oggetto e lo scopo della manifestazione, indirizzando l’attenzione verso il messaggio di solidarietà: tutti i doni ricevuti vengono devoluti per donare un sorriso ai bambini ricoverati in ospedale. I proventi dell’edizione andranno a beneficio dei piccoli degenti dell’Istituto Stella Maris di Calambrone e del reparto di Oncoematologia pediatrica dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Pisa”.

“Una bella iniziativa che ormai è diventata una tradizione della nostra città – dichiara l’assessore al turismo e commercio Paolo Pesciatini –, che ogni anno si arricchisce di iniziative per coinvolgere la cittadinanza. Quest’anno anche il quartiere San Marco San Giusto prenderà parte all’iniziativa, con il coinvolgimento del Comitato di quartiere. Vogliamo inoltre ricordare il lavoro svolto dalla Polizia Municipale e in particolare da Mariano Tramontana che aveva messo il cuore per ridare slancio a questa iniziativa. I miei ringraziamenti vanno al Vespa Club Pisa e a tutte le associazioni ed esercenti commerciali per il loro prezioso contributo all’insegna della solidarietà: la Befana del Vigile urbano è un’occasione che ci permette di stare vicino a quei bambini che stanno attraversando un momento difficile ed hanno bisogno di cure, attenzione e della nostra vicinanza”.

Questo il programma per la giornata di sabato 6 gennaio: - Ore 9.30: Inizio concentramento partecipanti e dei veicoli storici in Piazza XX Settembre - Lungarno Gambacorti con i “Clown Dottori” dell’associazione Ridolina. - Ore 10: Inizio raccolta doni e giocattoli insieme alla Befana e all'Agente in uniforme d'epoca, da consegnare ai piccoli degenti presso la struttura sanitaria "Stella Maris Calambrone" e "Oncoematologia Pediatrica AOUP Pisa". - Ore 11.30: Sfilata di veicoli d'epoca in città con scorta agenti di Polizia Municipale in motocicletta. Distribuzione di dolcetti a tutti i bambini presso la circoscrizione di via Antoni, nel quartiere San Marco San Giusto.