Cinque Terre flagellate dalla mareggiata. Monterosso chiude le vie del centro

Cede la parete di protezione della ferrovia a Manarola. A Vernazza danneggiate diga e scogliera A Vezzano crollato il muro del depuratore. Oggi nuova allerta e in arrivo lo stato di emergenza regionale

La Spezia, 4 novembre 2023 – “E’ una delle mareggiate più forti degli ultimi 10 anni, seconda solo a quella del 2018". Parola di chi vive a stretto contatto tutti i giorni con il mare e deve fare i conti con le sue ’bizze’, come i residenti delle Cinque Terre della Riviera, zone ieri messe a dura prova dalla forza del vento e del mare. I problemi maggiori a Monterosso dove nel corso della mattinata alcune persone sono state colpite dalle onde (senza riportare ferite), così il sindaco Emanuele Moggia ha deciso di chiudere per buona parte della giornata via Fegina alle auto fra l’omonima piazze via Garibaldi e ai pedoni fra via Bastioni e la stazione, mentre nelle stazioni della linea Spezia-Genova appositi annunci sconsigliavano i viaggiatori a scendere a Monterosso.

"Non ricordo una mareggiata così forte dal 2018, molto grossa e anche bella da vedere dal punto di vista turistico" sottolinea il sindaco di Vernazza Francesco Villa, in attesa di poter fare una stima esatta dei danni nel paese colpito in pieno dalla furia delle onde. "Bisogna aspettare che il mare si ritiri – dice – nel frattempo sono già sparite alcune rocce a difesa della diga, a sua volta danneggiata in almeno un punto. Il mare è entrato in piazza Marconi, allagati un ristorante e alcune cantine. I negozi? Fortunatamente danni limitati, a porte e infissi". Crollato il parapetto a difesa della stazione di Manarola, due grossi buchi si sono creati anche sul muraglione che scende verso il mare. Immediato l’intervento dei tecnici di Rfi e Trenitalia per le verifiche del caso. A Levanto la mareggiata ha travolto le barche. Situazione sotto controllo a Lerici e San Terenzo dove il problema maggiore sono stati i detriti portati via dal mare.

A Vezzano è venuto giù il muro di contenimento del depuratore a Corea, rimasto funzionante. A Spezia, zona Fossamastra, c’è chi ironicamente ha usato il...kayak per transitare su una strada allagata. Intanto la Regione Liguria si appresta a dichiarare lo stato di Emergenza regionale. Oggi intanto è prevista una nuova allerta meteo per piogge, domani una burrasca sul mare. Parola d’ordine: sicurezza. I selfie possono attendere.

(Video da Spezzino Vero)