Tragico incidente in Fi-Pi-Li, Massimo Salani muore nello schianto contro un tir

La vittima, originaria di Prato, aveva 52 anni

I mezzi dei vigili del fuoco impegnati sul posto

I mezzi dei vigili del fuoco impegnati sul posto

Firenze, 12 marzo 2024 – Uno schianto devastante, poco dopo le 21 di ieri sera, ha ucciso Massimo Salani, 52 anni, originario di Prato e residente a Scandicci

L’incidente è avvenuto sulla strada di grande comunicazione Firenze-Pisa-Livorno (Fi-Pi-Li), nel tratto di superstrada immediatamente successivo all’uscita di Scandicci, in direzione Livorno. Salani, alla guida di un piccolo furgone, non è riuscito a frenare in tempo e ha tamponato un tir fermo per avaria.

L’impatto è stato violentissimo, il furgone è rimasto incastrato sotto il rimorchio. Il 52enne, imprigionato tra le lamiere, è rimasto ferito in modo gravissimo, e nonostante il tempestivo intervento dei mezzi di soccorso, che hanno messo in atto qualsiasi manovra di rianimazione, il personale medico non ha potuto fare altro che constatare la morte di Massimo Salani. 

L’allarme era subito stato lanciato dall’autista del mezzo pesante e dagli altri automobilisti di passaggio in quel momento lungo l’arteria. Sul posto era giunta l’ambulanza dell’Humanitas dell’Isolotto e l’automedica inviata dall’ospedale di Torregalli. Sulla Fi-Pi-Li erano intervenuti anche i vigili del fuoco di Firenze Ovest – con tre automezzi di cui un’autogru. 

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro