PIETRO MECAROZZI
Cronaca

Il ’rave’ alle Cascine. La rabbia dei residenti: "Svegli tutta la notte"

Migliaia di fiorentini inferociti per la festa techno andata in scena nel parco. Dormentoni (presidente Q4): "Chiederò spiegazioni a questore e prefetto"

Il corteo di sabato a Firenze (foto PressPhoto)

Il corteo di sabato a Firenze (foto PressPhoto)

Firenze, 29 aprile 2024 - Musica, colori, festa e balli fino a tardi. Ma anche tanti, tantissimi disagi per i residenti. È il bilancio della Wish parade, il corteo "antifascista, antirazzista, transfemminista e anticolonialista" che sabato ha sfilato per le vie della città, fino ad approdare alle Cascine per lo show finale. Sul prato del polmone verde fiorentino si sono riversati migliaia di giovani (più di 6mila secondo le stime della questura), scortati dai tanti van – armati di muri di casse e console – che hanno sparato musica reggae e techno per gran parte della notte. "Un rave in piena regola, che ci ha tenuto svegli fino alle quattro di mattina", spiega Alessandro, uno dei tanti residenti inferociti che hanno passato il sabato notte insonne. "Tremavano i vetri delle finestre", si lamenta Maria, che vive in lungarno dei Pioppi. Il malumore rimbalza anche sui social, dove Vittoria racconta di aver "chiamato i carabinieri pensando che non fosse un rave autorizzato", e che "da quanto era alto il volume della musica avevo la tachicardia". Il parco mostra ancora i segni della nottata movimentata, con rifiuti abbandonati e tanti ragazzi che si sono accampati sul prato, per poi sloggiare domenica a metà mattinata.

(Foto Jacopo Canè / Fotocronache Germogli)

Proteste sono arrivate perfino da San Bartolo, Scandicci e Soffiano, con i cittadini che si sono rivolti al presidente del Quartiere 4, Mirko Dormentoni, per sfogare la propria frustrazione. "Ho ricevuto chiamate e segnalazione – spiega Dormentoni – da molti fiorentini che non hanno chiuso occhio. Ben vengano tutte le manifestazioni, ben venga la volontà di molti giovani di vivere gli spazi pubblici della città, ben vengano più iniziative possibili per vivere positivamente il nostro parco, ma le regole vanno rispettate ed è intollerabile il fatto che una musica assordante vada avanti tutta la notte impedendo di dormire a migliaia di persone". Per questo "scriverò a nome del Quartiere 4 a questore e prefetto chiedendo spiegazioni e chiedendo di impedire che accada nuovamente", conclude il presidente.

Da Palazzo Vecchio nessuna dichiarazione: le autorizzazioni per le manifestazione e in generale l’ordine pubblico sono di competenza di questura e prefettura e al Comune non risulta fosse autorizzata la prosecuzione notturna. Autorizzata era la manifestazione lungo i viali, quanto alla festa finale, secondo la Digos, intorno alle 1 la musica è stata abbassata al minino e sono rimaste solo poche decine di persone. Che, evidentemente, hanno fatto proprio un gran baccano.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro