Fiorentina-Juventus, Giani: “Opportuno rinviare la partita”. L’Osservatorio e il Prefetto: “Si gioca”

Il presidente della Regione nei territori alluvionati: “Andrò dai giovani della Curva Fiesole che stasera invece che alla partita saranno a Campi Bisenzio”. Società viola in silenzio stampa

Alluvione in Toscana, il presidente Giani
Alluvione in Toscana, il presidente Giani

Firenze, 5 novembre 2023 – "E' opportuno rinviarla per la situazione che si è determinata nella Toscana centrale". Lo ha detto il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, a chi gli ha chiesto un commento sul possibile rinvio della gara di campionato di questa sera fra Fiorentina e Juventus visto il maltempo che da giorni flagella molte parti della regione.

"Ognuno deve muoversi con propria volontà per fare quello che ritiene opportuno, quindi io rispetto tutti perché voglio il rispetto di tutti per quello che facciamo e proprio per quello che facciamo ringrazio i giovani della Curva Fiesole che stasera invece che alla partita saranno a Campi Bisenzio - ha aggiunto -. Li andrò a trovare nei miei giri per cogliere quelli che sono i punti dove meglio si lavora, li apprezzo per la scelta che hanno fatto di andare a spalare piuttosto che andare a vedere la partita".

Nel primo pomeriggio arriva però una presa di posizione diametralmente opposta dall’Osservatorio sulle manifestazioni sportive del Dipartimento della Pubblica Sicurezza: “In relazione alla partita di calcio Fiorentina-Juventus in programma questa sera allo stadio Artemio Franchi di Firenze l'Osservatorio sulle manifestazioni sportive del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, sentite le Autorità provinciali di Pubblica Sicurezza di Firenze, su conforme avviso della Lega Nazionale Calcio di seria A, ha valutato che sotto il profilo dell'ordine e della sicurezza pubblica, di competenza dell'organismo, non ricorrono i motivi per disporre il rinvio della partita ad altra data, specificando, altresì, che per lo svolgimento dell'incontro di calcio di questa sera sono state destinate risorse delle forze dell'ordine non sottratte in alcun modo da quelle impegnate nelle attività di soccorso alla popolazione colpita dall'alluvione".

Intanto la Fiorentina fa sapere che sarà in silenzio stampa prima e dopo la partita Fiorentina-Juventus. Non sono stati fatti sapere i motivi di questo silenzio. 

Sulla questione dell’opportunità o meno del rinvio è intervenuto anche il Prefetto. “Lo svolgimento della partita non interferisce né incide sulle attività di soccorso alla popolazione Toscana in corso in queste ore”. Così in una nota Francesca Ferrandino. “Squadre di vigili del fuoco, di volontari, le colonne mobili giunte dalle regioni italiane, componenti sanitarie, unitamente ai tecnici delle aziende erogatrici di servizi, stanno svolgendo da venerdì un intenso lavoro per soccorrere la popolazione e per far sì che la situazione torni al più presto alla normalità. Il tutto secondo la direzione ed il coordinamento degli attori istituzionali deputati alla gestione degli eventi di protezione civile. A queste attività si aggiungono i servizi di sicurezza pubblica posti in essere da uomini e mezzi di Polizia di Stato, arma dei Carabinieri e Guardia di finanza”.

"Dal punto di vista dell'ordine pubblico - conclude il Prefetto - la partita di calcio Fiorentina Juventus verrà gestita secondo lo schema di sicurezza predisposto nei giorni scorsi e non ci sarà sottrazione di uomini e mezzi alla primaria importanza di assistenza alle comunità colpite dagli eventi del maltempo

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro