Bomba sul treno, allarme rientrato. Anche D’Alema tra i passeggeri costretti a scendere

Il politico ed ex premier era a bordo del Frecciarossa sul quale era stata segnalata la presenza di un ordigno

Anche Massimo D'Alema sul Frecciarossa sospetto (Foto Giuseppe Cabras/NewPressPhoto)

Anche Massimo D'Alema sul Frecciarossa sospetto (Foto Giuseppe Cabras/NewPressPhoto)

Firenze, 12 giugno 2024 – C’era anche Massimo D’Alema, storico politico di centrosinistra ed ex presidente del consiglio, a bordo del Frecciarossa diretto a Milano sul quale era stata segnalata la presenza di una bomba. Il treno, arrivato a Firenze intorno alle 16, è stato fatto fermare a Santa Maria Novella per gli accertamenti.

Sono stati momenti di tensione, ma l’allarme per fortuna è rientrato. La presenza di una bomba era stata segnalata con una mail anonima arrivata a Ferrovie dello Stato. Il sospetto è che fosse contenuta all’interno di un bagaglio. Sul posto, oltre alla polizia, sono arrivati anche gli artificieri. Tutti i passeggeri, tra cui D’Alema, sono stati fatti scendere e la zona intorno al binario 9 è stata evacuata.

I treni Alta Velocità in arrivo a Firenze sono stati dirottati alle stazioni di Rifredi e Campo di Marte, dove è stato attivato il servizio viaggiatori. La circolazione è ripresa gradualmente intorno alle 17,15, ma molti convogli hanno accumulato ritardi. Il treno per Milano sul quale era stata segnalata la presenza di un ordigno ha terminato la sua corsa a Firenze.