Monica Pieraccini
Economia

Bonus bollette e carburanti, le nuove misure contro il carovita

Contributo straordinario per il riscaldamento a chi percepisce il bonus sociale gas ed energia elettrica e 80 euro in più nella social card per l'acquisto di carburante

Le novità del decreto Energia

Le novità del decreto Energia

Firenze, 26 settembre 2023 – Anche i toscani potranno beneficiare delle nuove misure messe a punto dal governo con il decreto Energia, approvato lunedì 25 settembre dal consiglio del ministri, per contrastare il carovita. Confermati fino al 31 dicembre 2023 i bonus sociali energia con soglia a 15mila euro di Isee e il taglio del'Iva sul gas, mentre sono in arrivo un bonus riscaldamento ed un bonus carburanti per chi ha la social card. Ecco, in dettaglio, le novità.

Bonus bollette

Il governo ha prorogato fino al 31 dicembre 2023 la riduzione delle bollette dell’energia elettrica e del gas a favore dei nuclei familiari economicamente più disagiati, con Isee fino a 15mila euro o fino a 30mila euro se con 4 figli), o con componenti in condizioni di salute gravi. In questo modo – si legge nella nota del consiglio dei ministri – la spesa per l'energia elettrica si riduce per queste famiglie del 30% e del 15% sul gas. Confermati fino al 31 dicembre 2023 anche l’azzeramento degli oneri di sistema relativi al gas naturale e la riduzione dell’aliquota Iva al 5% per le somministrazioni di gas metano usato per combustione per usi civili e industriali e per le forniture di servizi di teleriscaldamento e per le somministrazioni di energia termica prodotta con gas metano. Le famiglie che usufruiscono del bonus sociale avranno anche un contributo straordinario alle spese di riscaldamento per i mesi di ottobre, novembre e dicembre 2023, che dovrebbe aggirarsi sui 70 euro ed essere crescente rispetto al numero dei componenti del nucleo familiare.

Bonus carburanti

Anche il bonus carburanti sarà destinato alle famiglie in situazioni di disagio economico. La social card 'Dedicata a te' della quale, da luglio 2023, possono usufruire le famiglie con almeno tre componenti e Isee non superiore a 15mila euro, oggi utilizzata per l'acquisto di beni di prima necessità, potrà essere usata anche per l'acquisto di carburante. Per questo le risorse destinate alla social card sono state incrementate complessivamente di 100 milioni di euro. L'importo aggiuntivo che sarà destinato alle singole famiglie sarà definito da un decreto attuativo in arrivo entro 30 giorni dall'entrata in vigore del decreto legge. Il bonus carburante dovrebbe essere di circa 80 euro e si andrà ad aggiungere ai 382,50 spendibili entro dicembre 2023.