Verona ha giurato. Si insedia la giunta

Il sindaco ha assegnato le deleghe agli assessori Pelagatti e Guidi. E bacchetta la minoranza. "Sono usciti dall’aula".

Verona ha giurato. Si insedia la giunta

Verona ha giurato. Si insedia la giunta

Il terzo mandato del sindaco Maurizio Verona ha preso ufficialmente il via giovedì con il giuramento alla Costituzione al consiglio comunale che ha sancito l’insediamento dell’amministrazione. Per il primo cittadino è stata l’occasione, innanzitutto, per conferire le deleghe ai due assessori che insieme a lui compongono la giunta. Al vice sindaco Alessandro Pelagatti sono state confermate quelle a polizia municipale, socio-sanitario, protezione civile, manutenzione del territorio, politiche della casa e la delega permanente nella conferenza dei sindaci dell’Asl. All’assessora Anna Guidi è stata conferita invece la delega a cultura, pubblica istruzione, pari opportunità, identità e tradizioni locali e quella permanente a rappresentare il sindaco nel Cred Versilia.

A giorni è atteso il decreto per le deleghe ai consiglieri comunali. Inoltre è stato nominato presidente del consiglio Alessio Tovani (urbanistica, edilizia privata, lavori pubblici, attività produttive, tributi e delega permanente nei trasporti), mentre il capogruppo di maggioranza Marco Rossetti avrà turismo, politiche della montagna e sviluppo rurale, Daniele Stagi società partecipate e ambiente, Franco Tarabella politiche del personale, politiche del lavoro, dell’occupazione, servizi al cittadino, ai progetti di sviluppo del parco fluviale, partecipazione demografica e sentieristica, Nicolas Landi sport, tempo libero, politiche giovanile e attività venatorie, Tiziano Baldi Galleni comunicazione, nuove tecnologie, infrastrutture digitali, rigenerazione urbana. Verona (bilancio) bacchetta però la minoranza: "Mi ha indignato la loro offesa alle istituzioni non avendo partecipato e uscendo dall’aula al mio giuramento".