Storia del carabiniere maratoneta. Trapasso alla corsa di New York

Parteciperà alla manifestazione sportiva con la figlia Irene e altri del team, esibendo il logo di Forte

Storia del carabiniere maratoneta. Trapasso alla corsa di New York
Storia del carabiniere maratoneta. Trapasso alla corsa di New York

Tra i 2368 runner italiani alla 52esima maratona di New York c’è anche un po’ di Forte dei Marmi. Il Team Trapasso correrà infatti con i pettorali brandizzati, esibendo il logo del Forte nella Grande Mela, sotto i tantissimi riflettori presenti. Infatti Forte dei Marmi con il suo brand "Ieri come Domani" correrà domenica mattina la tradizionale e mitica maratona di New York. Lo farà mostrandosi sui pettorali di un gruppo di appassionati corridori, capitanati da Luigi Trapasso, ex consigliere delegato a polizia municipale e decoro nel primo mandato Murzi e oggi membro dello staff del sindaco. Luigi, classe ‘56, carabiniere per lunghi anni in servizio con dedizione nella stazione di Forte dei Marmi, oggi in pensione, gran camminatore e runner esperto, si prepara da tempo per affrontare questa competizione e insieme alla figlia Irene ha voluto radunare in un unico team “Trapasso”, altri amici di Forte dei Marmi, tutti in fibrillazione per questa esperienza sportiva di livello e di grande impatto mediatico.

"Facciamo gli in bocca al lupo a Luigi – affermano il sindaco Bruno Murzi e Graziella Polacci assessore al turismo che hanno incontrato personalmente Trapasso indossando anche loro la maglietta di gara – siamo certi che farà di tutto per onorare i colori di Forte dei Marmi tra gli 80mila partecipanti, provenienti da 120 stati diversi". Nella sua avventura da maratoneta nella Grand Mela, Luigi Trapasso non sarà da solo: lui partirà alle 10,20 col pettorale numero 35724; hnel suo team ci saranno Irene Tapasso, Marianna Grimaldi, Fabrizio Foffa, Sandro Boggiano, Matilde Boggiano e Ilaria Lotti.