Rapinata. Era insieme alle figliolette

Una mamma è stata violentemente rapinata da un giovane nordafricano mentre tornava a casa con le sue due figlie a Viareggio. La polizia sta indagando e cercando di identificare l'aggressore. L'episodio solleva preoccupazioni sulla sicurezza nella zona.

Rapinata. Era insieme alle figliolette

Rapinata. Era insieme alle figliolette

Momenti di autentico terrore venerdì sera per una mamma che stava rientrando a casa con le sue due figlie di 6-7 anni dopo aver trascorso la serata al rione Vecchia Viareggio. In pieno centro la donna è stata affrontata da un giovane sui 25 anni, probabilmente di origini nordafricane che ha affrontato la donna e con violenza le ha strappato la borsa. La donna ha cercato di resistere, ma di fronte a tanta violenza ha finito col cedere la borsa e quello che c’era dentro, soldi, documenti e telefonino cellulare. Terrorizzate le figlie e sotto choc lei che è comunque riuscita a chiedere aiuto ai passanti che hanno potuto solo vedere che quel giovane si stava allontanando in tutta fretta con la borsa appena trafugata. Sul posto è arrivata una pattuglia di carabinieri che ha avviato le ricerche che, al momento, non hanno dato alcun esito. I militari dell’arma hanno ascoltato il racconto della donna e quello di alcuni testimoni. Gli investigatori hanno inoltre già visionato le telecamere di video sorveglianza che ci sono in zona sia pubbliche che private. è partita la caccia all’uomo con l’obiettivo di assicurare alla giustizia l’autore di questa rapina ai danni di una donna di 45 anni in compagnia delle figlie in tenera età.

L’episodio di venerdì sera riporta al centro dell’attenzione la questione della sicurezza. Troppi i furti nelle case che vengono compiuti, ma crea particolare allarme e sconcerto l’aggressione in strada subita da una mamma con al fianco le due figliolette.