Marta Tenaglia a Bussoladomani: "After verecondia è un viagggio. La timidezza la porto sul palco"

La cantautrice milanese arriva a “La Prima Estate“ portando voce, emozioni e personalità. È la prima volta che si esibisce in Versilia, prossima tappa a luglio a Santa Margherita Ligure .

Marta Tenaglia a Bussoladomani: "After verecondia è un viagggio. La timidezza la porto sul palco"

Marta Tenaglia a Bussoladomani: "After verecondia è un viagggio. La timidezza la porto sul palco"

di Maria Nudi

LIDO DI CAMAIORE

Voce vellutata, ma la personalità è più affine al cognome Tenaglia, Marta la giovane cantautrice milanese arriva domani sera, alle 20.35 (e alle 22,05), sul palco di Farmaè Stage, la novità del Festival “Prima Estate“

Chi è Marta Tenaglia come si descrive al pubblico?

"Sono una trentenne milanese, sono una cantautrice e una cantante, sono truccatrice alla Scala, e sono molto radicata nella mia città. Io e Milano ci piacciamo e come tutti milanesi sento un forte richiamo per il mare anche perché sono di origine ligure".

Arriva in Versilia al mare, cosa si aspetta e a ogni esibizione come vince la timidezza?

"Non è la prima volta che vengo in Versilia, ma è la prima volta che mi esibisco sul palco. Non mi aspetto niente. Spero di connettermi con gli spettatori e di comunicare qualcosa. La timidezza non la vinco, la porto con me sul palco".

Porta “After Verecondia“, l’album è di 10 brani, ha scelto una parola dal significato forte?

"La parola verecondia, timore del biasimo, è una parola antica che mi piaceva sotto il profilo musicale, spero di aver superato questa fase di passaggio", racconta Marta Tenaglia. Nei 10 brani c’è molto della sua vita, la musica come racconto personale.

Quando ha scoperto la passione per la musica?

"Fin da bambina. Mio padre è un musicista, ma solo da alcuni anni è diventata un lavoro".

Cos’è la musica?

"È un linguaggio che connette".

È truccatrice alla Scala, anche truccare è un’arte. Trucco e musica?

"Linguaggi che hanno aspetti analoghi: quando trucco sono dietro al palco e quando mi esibisco sono sul palco".

Dove si vede tra 10 anni?

"Dieci anni è una distanza troppo lunga che non immagino: penso di tre mesi in tre mesi".

Il prossimo impegno?

"Sempre al mare: a luglio a Santa Margherita Ligure dove sono stata scelta tra gli otto finalisti del premio Umberto Bindi".

Nel tempo libero?

"Mi piace stare con le persone a cui tengo".

A chi dedicherebbe un brano?

"Sceglierei Marmo per dedicarlo a chi sta attraversando un momento difficile".

Cosa è l’amore?

"È un viaggio".

Musica e amore due viaggi che la cantautrice milanese sta percorrendo: con emozioni e timidezza.