La Cittadella dello sport: "Più idonea l’area del Portone"

Calcagnini (Insieme) chiede di preservare il verde

La Cittadella dello sport: "Più idonea l’area del Portone"

Il rendering del progetto realizzato da “Insieme per Pietrasanta“, con la Cittadella dello sport inserita nel contesto della zona industriale del Portone

Zona del Portone come sede più idonea per la futura Cittadella dello sport, evitando di cementificare l’area verde tra Aurelia e via Unità d’Italia, inserita nell’accordo tra Comune e Coop. Una richiesta perentoria quella avanzata dal consigliere Andrea Calcagnini (Insieme per Pietrasanta) con tanto di rendering del progetto da lui auspicato. "Di fronte alla Cittadella dello sport, sfida per il futuro della nostra comunità – spiega – avanziamo un’alternativa più sostenibile: realizzarla al Portone. Una scelta che oltre a preservare la fascia verde lungo via Unità d’Italia, zona di carattere agricolo, offre anche un’opportunità unica di valorizzare un’area che già fa parte del tessuto industriale di Pietrasanta. Questa soluzione permetterebbe infatti di sfruttare appieno le risorse già presenti, trasformando uno spazio inutilizzato in un centro pulsante di attività sportive e ricreative che andrebbe di pari passo con una riprogettazione verde della stessa area. La posizione strategica favorirebbe una migliore integrazione con le attività commerciali e turistiche della zona, creando un circolo virtuoso di sviluppo economico e sociale".