Il sindaco mette in fuga i ladri: "Tornavo a casa, li ho visti nel buio"

Alessandrini ha raccontato l’episodio nell’incontro pubblico a Ripa convocato proprio per affrontare il tema

L’incontro pubblico sulla sicurezza a cui ha partecipato il sindaco Alessandrini
L’incontro pubblico sulla sicurezza a cui ha partecipato il sindaco Alessandrini

Seravezza, 8 febbraio 2024 – E’ entrato con l’auto dentro il cancello di casa. E le luci dei fanali hanno messo in fuga i ladri che avevano già forzato la porta di accesso. Raid nella casa a Ripa del sindaco Lorenzo Alessandrini, che racconta con serenità un episodio che poteva avere risvolti peggiori. "Erano le 19,30 – riassume – e quando con le luci dell’auto ho illuminato il giardino ho notato delle figure allontanarsi nei campi. So che nella stessa sera sono state visitate 3-4 abitazioni vicine e da alcune telecamere appaiono tre soggetti. Ho trovato la porta aperta ma non è stato spaccato nè rubato niente". Un fatto che lo stesso sindaco Alessandrini ha raccontato nell’incontro pubblico nei locali della parrocchia di Ripa organizzato dal Gruppo Controllo del vicinato di Strettoia. Un appuntamento svoltosi sul territorio seravezzino dato che i ripetuti furti e i tentativi di effrazione, pur continuando a insistere sulla zona di Strettoia, non hanno lasciato indenne neppure alcune abitazioni del territorio seravezzino. All’incontro hanno partecipato un gruppo di abitanti delle aree maggiormente prese di mira, assieme al Comitato Strettoia e alla Pro Strettoia. Alessandrini ha illustrato ai cittadini le riflessioni svolte e anche le richieste avanzate, qualche giorno fa, dai sindaci nell’incontro sull’ordine pubblico svoltosi in Prefettura.

In quella sede, i sindaci hanno richiesto un potenziamento dei meccanismi di prevenzione e controllo sul territorio, che passano necessariamente da un rafforzamento degli organici delle forze dell’ordine statali ma anche di quelli della polizia Locale, fino ad oggi limitati dalle norme finanziarie. Particolare importanza, negli interventi registrati, è stata data alla collaborazione fra i cittadini nello scambiarsi informazioni ed avvisi, che si concretizzano ad esempio negli utilissimi gruppi su Whatsapp. "Ho invitato tutti i presenti a dare informazioni e feedback alle forze dell’ordine – spiega il sindaco Lorenzo Alessandrini – in modo da consentire loro di trarre conclusioni investigative e organizzare al meglio le attività di prevenzione sul territorio. La serata è stata interessante anche perché ha permesso ai cittadini di venire informati anche su quello che la pubblica amministrazione pone in essere per favorire il migliore coordinamento degli strumenti e delle forze in campo. Ma da parte di tutti è emersa con forza un’esigenza: quella di poter contare sulla certezza della pena".