"Il Piazzone? Così non va". L’appello delle associazioni

Confcommercio, Confesercenti, Cna e Confartigianato pronte alla mobilitazione "Serve un piano per contrastare il degrado e ripristinare anche la sicurezza" .

"Il Piazzone? Così non va". L’appello delle associazioni

"Il Piazzone? Così non va". L’appello delle associazioni

"La situazione del Piazzone e delle strade limitrofe, storicamente cuore del commercio viareggino, è una ferita aperta della città. Chiediamo per questo chiarezza sul progetto di riqualificazione sia dall’amministrazione che dal privato, ma nell’attesa di queste risposte occorre mettere a terra un piano straordinario che riporti sicurezza e decoro. Nell’interesse dei residenti e delle attività commerciali".

Questo l’appello congiunto di Cna, Confesercenti, Confcommercio e Confartigianato dopo un incontro tra i rispettivi presidenti Andrea Giannecchini, Francesco Giannerini, Piero Bertolani e dal direttore Roberto Favilla. "Purtroppo ogni giorno la situazione peggiora – spiegano ancora i vertici delle quattro associazioni –, con un degrado dilagante che danneggia sia i residenti che le attività commerciali. Una situazione che deve essere affrontata con un intervento immediato sia dal punto di vista della sicurezza, intensificando i controlli soprattutto in questo periodo estivo, che del decoro, a cominciare da un arredo urbano completamente carente".

Ma la questione principale secondo i vertici di Cna, Confesercenti Confcommercio e Confartigianato rimane quella legata al progetto di riqualificazione. "Purtroppo continuiamo a rimanere all’oscuro sullo stato dell’arte del progetto presentato ormai anni fa dalla Mercato srl. Un progetto di cui sappiamo solo la modifica legata al numero dei chioschi che, secondo le prescrizioni della Soprintendenza, sono stati ridotto a sei. Chiediamo che l’amministrazione comunale ci renda finalmente partecipe della situazione – insistono Giannecchini, Giannerini, Bertolani e Favilla –, se i costi previsti per il recupero dei loggiati e della piazza sono ancora gli stessi, e se le modifiche rendono ancora sostenibile l’investimento. Informazioni che ci diano un quadro preciso sui tempi e sulle modalità di un intervento che deve partire comunque in tempi rapidi per salvare il Piazzone dall’attuale degrado".

Le quattro associazioni, Cna, Confesercenti Confcommercio e Confartigianato, saranno presenti, con i loro rappresentanti, alla manifestazione pubblica promossa da commercianti e residente del prossimo 19 giugno."Per portare il nostro sostegn. Tutti uniti nella volontà di ridare dignità ad un’area da sempre cuore di Viareggio. Con spirito costruttivo, senza cercare controparti. In ballo – concludono – c’è l’interesse di un’intera città e quindi dobbiamo tutti remare nella stessa direzione".

Red.Viar.