I bisonti indiani. E le trote (salva) Papa

L'esercito statunitense, per annientare gli Indiani, massacrò in massa i bisonti, unica fonte alimentare per i poveri indiani. Costretti alla fame, i Nativi Americani furono relegati nelle riserve. Le immense praterie del West divennero la patria di milioni di mucche e vitelli. In Italia, vitelli e manzi sono allevati in modo eccelso fornendo carne di ottima qualità.

Dopo la batosta di Little Bighorn subita dal generale Custer contro i Sioux di Cavallo Pazzo, l’esercito statunitense capì che, per annientare gli Indiani, ci voleva ben altro che lo scontro in campo aperto. Attuò quindi la più vile delle strategie: massacrò in massa i bisonti, unica fonte alimentare per i poveri indiani. In corsa lungo i loro sentieri queste stupende bestie furono annientate a colpi di mitragliatrice. Un indegno e vile massacro. Costretti, ormai, alla fame i poveri pelirossa si consegnarono a Fort Ronbinson per essere poi relegati nelle misere riserve gentilmente messe a disposizione dagli States. Era finita l’era dei Nativi Americani chiusi come bestie, sempre ubriachi grazie all’alcol, regalato ad hoc dagli Americani.

Terminata l’era dei bisonti le immense praterie del west divennero la patria di milioni di mucche e vitelli nella miriade di ranch che piano piano si vennero a creare. Era la carne migliore del mondo: vitelli e manzi vivevano allo stato libero cibandosi solo dell’erba delle praterie. Mai mangimi, mai farmaci vista la splendida vita all’aria aperta che facevano.

Grazie alle neonate ferrovie queste bestie venivano vendute su tutta la costa orientale. La qualità altissima è stata per gli americani un enorme fonte di salute.

E in Italia? Vitelli e manzi da noi sono quasi sempre allevati in modo eccelso fornendo sempre carne di ottima qualità. E, giacché ci siamo, segnaliamo l’ottima itticoltura toscana. In Garfagnana si allevano in acque pulite soprattutto le trote. Che siano ottime si può dedurre dal fatto che questi pesci vivono solo in acque pulitissime ed infatti Papa Borgia (che temeva attentati ) le allevava nelle cisterne del vaticano ben sapendo che una minima quantità di veleno o inquinamento avrebbe ucciso le trote avvisandolo del pericolo: questa tecnica fu ripresa anche dagli americani dopo l’11 settembre.