Fiera Internazionale del Fuoristrada. Buona la terza: è record di presenze

L’"edizione della consacrazione" ha portato a Viareggio quasi 30mila persone provenienti anche dall’estero

La terza edizione della "Fiera Internazionale del Fuoristrada" ha tenuto fede al suo nome. È stata "internazionale" in tutto e per tutto, riscuotendo un successo incredibile anche tra gli addetti ai lavori stranieri e proponendosi come un punto di riferimento del settore anche per gli appassionati oltre confine.

Il fine settimana lungo che ha animato la Darsena – la rassegna è andata in scena da venerdì a domenica – ha fatto registrare il record di presenze, con ben 29mila amanti dell’off-road che si sono dati appuntamento a Viareggio. Inoltre, il bilancio recita 2.750 test drive e oltre 160 auto iscritte ai tour organizzati dalla Federazione internazionale fuoristrada tra sabato e domenica. E il Truck Jeep ha quantificato 650 prove nei tre giorni della manifestazioni.

Non a caso gli organizzatori parlando di "edizione della consacrazione, riconosciuta all’unanimità da pubblico ed espositori come l’hub di riferimento del comparto off-road in Italia, apprezzato anche da numerosi visitatori e partner esteri".

Grande successo anche per gli eventi inseriti in cartellone, a partire dal ’Tour Monte Serra 4WD Adventure’, novità dell’edizione appena andata agli archivi: si tratta di un tour turistico adatto a Suv e fuoristrada a trazione integrale, alla scoperta dell’area naturale del Parco di Migliarino. Sold out anche il Tour alla scoperta delle Cave del Corchia riservato ai fuoristrada dotati di quattro ruote motrici, con la possibilità di accedere alle cave di marmo ’Tavolini’ e ’Piastraio’.

Nella giornata conclusiva, inoltre, si è svolta la terza edizione del Raduno Storico, riservato agli iscritti Fif e ai veicoli 4x4 con almeno 25 anni di età: con un percorso di circa 70 chilometri, i 16 veicoli iscritti sono anche entrati a girare in due piste, l’Off-Road Park Versilia e la Pista 116 per moto da enduro".

Buone vibrazioni anche per i mini corsi gratuiti di avvicinamento alla guida in fuoristrada e di orientamento e navigazione, a cura degli istruttori federali, e per la presenza della Protezione Civile della Federazione Italiana Fuoristrada, con la rappresentanza guidata dal volontario Liborio Manente. Assieme al pubblico e agli espositori, è cresciuto inoltre il numero delle novità portate alla kermesse dalle cause automobilistiche presenti. Infine, per il 4x4 Showcase (il contest che ha visto protagonisti 12 veicoli di privati allestiti), è stato proclamato vincitore il Sukuzi Jimny di Andrea Miceli, votato dagli stessi preparatori e accessoristi presenti come espositori.