"Due passi per Emma a Viareggio: ricordo e solidarietà"

Centinaia di persone hanno partecipato alla camminata in ricordo di Emma Genovali e Leonardo Brown, scomparsi in un tragico incidente. La famiglia ha donato 2.500€ a due associazioni di Viareggio, per sostenere il soccorso e la donazione del midollo osseo.

"Due passi per Emma". Ricordo e solidarietà

"Due passi per Emma". Ricordo e solidarietà

Come un raggio di sole, la camminata in ricordo di Emma Genovali – scomparsa a vent’anni insieme al fidanzato Leonardo Brown a causa del tragico incidente avvenuto sulla strada verso il mare lo scorso 4 luglio – domenica primo ottobre ha illuminato la città. Di ricordo e anche di speranza. Di amore e di solidarietà.

Dalla Darsena fino a piazza Mazzini, e ritorno, centinaia di persone indossando una maglietta gialla, un passo dopo l’altro, si sono strette attorno ai genitori di Emma e di Leonardo. E hanno abbracciato idealmente anche la mamma e il papà di Alessandro Cecchi, Gigi e Serena, che cinque anni fa hanno vissuto la stessa perdita e lo stesso dolore. Un fiume in piena di emozioni che ha accarezzato tutto il lungomare.

E grazie a questa grande testimonianza di vicinanza, di una città mai indifferente, sono state raccolte 2mila 500 euro che la famiglia di Emma, i genitori Ilaria Grazioli e Giuseppe Genovali, ieri hanno donato a due associazioni di Viareggio. Alla Croce Verde, che con la Croce Rossa ha partecipato al soccorso di Emma e Leonardo la mattina del 4 luglio, sono stati consegnati 1.250 euro "Che – spiega la presidente della Pubblica Assistenza di via Garibaldi, Carla Vivoli – saranno utilizzati per rinforzare le dotazioni dei mezzi di soccorso". Altri 1.250 euro sono stati consegnati invece all’associazione FenomenAle, nata in ricordo di Alessandro Cecchi, che con questo contributo ha deciso di sostenere il lavoro della sezione lucchese dell’Admo, impegnata a promuovere la donazione del midollo osseo.

Mdc