Corsanico Fest. Tra organi storici e musica classica

Tra luglio e agosto molti artisti si esibiranno alla Pieve. Ci sarà anche l’omaggio del gruppo Mirum a Puccini . .

Corsanico Fest. Tra organi storici e musica classica

Corsanico Fest. Tra organi storici e musica classica

La Pieve di San Michele Arcangelo di Corsanico anche quest’estate si appresta ad ospitare il “Corsanico Festival” XLIII Rassegna Internazionale di Musica Classica. Possedendo al suo interno uno storico e monumentale organo seicentesco costruito dal celebre organaro Vincenzo Colonna, questo strumento, alla cui consolle si sono seduti i maggiori organisti italiani e stranieri, è ancora al centro di quasi tutti i concerti in programma. Carlo Barsotti, inossidabile presidente dell’Associazione “Amici della Musica d’Organo Vincenzo Colonna”, nonché direttore artistico e organizzatore di questa importante manifestazione musicale organistica della Versilia, come al solito – e come si può constatare dal programma – è riuscito nell’intento di ospitare nella sopracitata Pieve ben otto concerti di elevato tenore, mantenendo fede ad un impegno che gli è valso il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e della Regione Toscana, che ha concesso anche il Patrocinio insieme alla Provincia di Lucca ed al Comune di Massarosa. Sempre poi dando uno sguardo ulteriore al programma, si vede bene che non manca anche un doveroso omaggio alla musica di Giacomo Puccini, ricorrendo il centenario della sua morte. Quindi l’ennesimo incontro con il “Corsanico Festival” che, giunto alla sua XLIII edizione, la passione e la sagacia di Graziano Barsotti sta portando avanti con entusiasmo, senza il quale poco o niente si riesce a fare.

La rassegna comincerà il 7 luglio con il “Mirum Musicis Ensemble”, per concludersi sabato 24 agosto “In tempore belli“.

Mario Pellegrini