Un anno importante per Agugiario & Figna

Il gruppo Agugiaro & Figna ha chiuso il 2023 con un fatturato di circa 170 milioni di euro, grazie alla macinazione di quasi 300mila tonnellate di grano. Gli investimenti in automazione e macinazione integrata hanno portato a quasi 230mila tonnellate di prodotti finiti. Il presidente Alberto Figna sottolinea il successo dell'anno e gli importanti investimenti compiuti, inclusa la crescita del capitale umano del 7%.

Un anno importante per Agugiario & Figna

Il gruppo Agugiaro & Figna ha chiuso il 2023 con un fatturato di circa 170 milioni di euro, grazie alla macinazione di quasi 300mila tonnellate di grano. Gli investimenti in automazione e macinazione integrata hanno portato a quasi 230mila tonnellate di prodotti finiti. Il presidente Alberto Figna sottolinea il successo dell'anno e gli importanti investimenti compiuti, inclusa la crescita del capitale umano del 7%.

Il gruppo Agugiaro & Figna, uno dei leader in Italia nella macinazione di grano tenero, ha chiuso il 2023 con un fatturato vicino ai 170 milioni di euro, macinando quasi 300mila tonnellate di grano nei suoi 3 stabilimenti, situati a Collecchio (Parma), Curtarolo (Padova) e Magione (Perugia). Grazie all’elevata automazione dei suoi impianti e al processo brevettato di macinazione integrata, che associa la molitura tradizionale a pietra con quella moderna a cilindri, nel 2023 il gruppo ha raggiunto quasi 230mila tonnellate di prodotti finiti. Alberto Figna (foto), presidente di Agugiaro & Figna: "E’ stato un 2023 positivo. Un anno che si è caratterizzato per il ventesimo anniversario della fusione tra le nostre realtà molitorie e per importanti investimenti". Aspetto sottolineato anche da Riccardo Agugiaro, ad del gruppo: "Abbiamo realizzato importanti investimenti anche nel capitale umano con una significativa crescita delle risorse rispetto al 2022 (+7%)".