’Umbertid’Arte’ alla Rocca. La vetrina degli artisti locali

Aperta la mostra. Il critico Bonomi: "La qualità è alta"

’Umbertid’Arte’ alla Rocca. La vetrina degli artisti locali

Aperta la mostra. Il critico Bonomi: "La qualità è alta"

UMBERTIDE – Posy Abbot, Alessio Accalai, Bruno Anitori, Carlo Arcipreti Finocchi, Jason Balducci, Matteo Becchetti, Lucia Bonucci, Sandro Epi, Mir-Ko, Gianpaolo Monsignori, Paola Panzarola, Ilaria Pennoni, Vittorio Picchio, Marco Piccioloni, Laura Rossi, Wolfgang Sandt, Giada Sonaglia, Ettore Spatoloni, Paola Suvieri, Simona Tondini, Antonella Ubbidini, Alberto Venturelli. Questi i nomi degli artisti che partecipano alla rassegna ’Umbertid’Arte’, giunta alla quinta edizione, ed inaugurata sabato scorso alla Rocca – Museo per l’Arte contemporanea. L’evento, che ha il pregio di far conoscere gli artisti locali degni di nota è, per il sindaco Luca Carizia, presente all’inaugurazione insieme all’assessore Francesco Cenciarini e ai consiglieri comunali Alessio Silvestrelli, Alessio Ferranti, Giulia Medici e Silvia Cecchetti, "un momento di grande valore sia artistico che sociale". Gli ha fatto eco il critico Giorgio Bonomi: "Ho avuto il piacere di notare opere anche di alta qualità. In alcuni casi artisti che vengono definiti "dilettanti" non hanno nulla da invidiare a molti professionisti". Vari i generi e le espressioni artistiche, che abbracciano la pittura, il disegno, le arti plastiche, la fotografia. Valore aggiunto alla mostra le opere dei ragazzi del centro socio – riabilitativo educativo diurno "Arcobaleno" e del centro diurno "La Ginestra". La mostra è stata allestita da Ettore Spatoloni, Vittorio Dragoni ed Ever Zimbelli; rimarrà aperta fino al 5 maggio.